Principali novità normative e giuridiche sugli Appalti Pubblici mese di febbraio

  • MODELLI DI SEGNALAZIONE ANAC - CAUSE DI ESCLUSIONE (80)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Pubblicato il comunicato recante modelli di segnalazione all'autorita' per le comunicazioni utili ai fini dell'esercizio del potere sanzionatorio della autorita', relativamente ad operatori economici nei cui confronti sussistono cause di esclusione ex art. 80 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, nonche' per le notizie, le informazioni dovute dalle stazioni appaltanti ai fini della tenuta del casellario informatico.
    Download Richiedi il documento
  • REGOLAMENTO SULL’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI VIGILANZA IN MATERIA DI CONTRATTI PUBBLICI (211.2 - 213.3.a,b,c)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici.
    Download Richiedi il documento
  • PRESUPPOSTI DI AMMISSIBILITÀ E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER IL RILASCIO DEL PARERE SULLA CONGRUITÀ DEL PREZZO (163)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Presupposti di ammissibilità e modalità di presentazione delle istanze per il rilascio del parere sulla congruità del prezzo, ai sensi dell’art. 163 del d.L.Gs. N. 50/2016.
    Download Richiedi il documento
  • MODIFICA AL REGOLAMENTO SUL FINANZIAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE.
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Modifica al regolamento sul finanziamento del consiglio dell'autorita' nazionale anticorruzione
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO – OGGETTO DEL CONTRATTO DETERMINATO O DETERMINABILE - NECESSITÀ (89)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E' legittima l'esclusione del concorrente che abbia prodotto un contratto di avvalimento con oggetto non determinato o non determinabile.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA ALLEGAZIONE CERTIFICAZIONE ISO - SOCCORSO ISTRUTTORIO (83.9)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La mancata allegazione della certificazione di qualità per dimidiare la cauzione può essere integrata mediante soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • RISOLUZIONE DELLA CONVENZIONE CONSIP - EFFETTI SUI CONTRATTI DERIVATI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Le vicende del contratto di appalto risolto incidono sulle vicende del subappalto in quanto rapporto di derivato e accessorio con la conseguenza che la risoluzione dell’uno determina lo scioglimento del secondo.
    Download Richiedi il documento
  • ERRORE NELL’ESECUZIONE DI UN PRECEDENTE CONTRATTO - VALUTAZIONE DELLA PA SULL'AFFIDABILITÀ DELL’IMPRESA - EFFETTI (80.5.C)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non costituisce grave illecito professionale un errore nell’esecuzione di un contratto analogo del quale non sia stata accertata giudizialmente in modo definitivo né ammessa la responsabilità da parte dell’impresa.
    Download Richiedi il documento
  • ILLECITO PROFESSIONALE – VALUTAZIONE DELLA STAZIONE APPALTANTE - INIDONEITÀ A MINARE IL RAPPORTO FIDUCIARIO CON L’IMPRESA PRIVATA (80.5.C)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La valutazione del comportamento della ditta come idoneo o non idoneo a minare la fiducia da riporre nell’impresa privata spetta alla PA.
    Download Richiedi il documento
  • ELEMENTI ECONOMICI ALL’INTERNO DELL’OFFERTA TECNICA – ESCLUSIONE - NO ALL'ESCUSSIONE DELLA CAUZIONE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Qualora l’offerta tecnica contenga elementi economici, l'impresa va esclusa ma non va escussa la cauzione provvisoria.
    Download Richiedi il documento
  • IRREGOLARITÀ FISCALE - EFFETTI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La violazione fiscale grave provoca l'esclusione dalla gara quando sia definitivamente accertata.
    Download Richiedi il documento
  • MANCANZA DELLA DICHIARAZIONE DI IMPEGNO DEL FIDEIUSSORE – SOCCORSO ISTRUTTORIO (83.9 - 93)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La mancanza della dichiarazione d’impegno del fideiussore a stipulare la cauzione definitiva comporta il soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO - COMPITI ESSENZIALI - PRESUPPOSTI PER L’APPLICAZIONE DELLA LIMITAZIONE ALL’ESECUZIONE DI UN TERZO (89.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Deve ritenersi legittima l’esclusione di un impresa che non possedendo in proprio i requisiti abbia manifestato l’intenzione di avvalersi del prestito da parte di ausiliaria qualificata per lavorazioni dichiarate “compiti essenziali” ex art. 89 comma 4 del Codice e riservati dalle disposizioni del bando all’esecuzione dell’offerente.
    Download Richiedi il documento
  • INCOMPLETEZZA DELLE DICHIARAZIONI DI CUI ALLE LETT. B) C) E D) DELL’ART. 80 COMMA 5 DA PARTE DEL SUBAPPALTATORE- SOCCORSO ISTRUTTORIO (80.5.B - 83.9 - 105.7)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’istituto del soccorso istruttorio è applicabile all’indicazione della terna di subappaltatori da parte del concorrente e alla sua eventuale carenza o irregolarità che potrà essere sanata mediante la procedura di cui all’art. 83 D.lgs. 50/2016.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTO UNITARIO A CONTRAENTE GENERALE – PREFINANZIAMENTO TOTALE O PARZIALE DELL’OPERA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non è legittimo il bando per l’affidamento unitario a contraente generale che non prevede tra le prestazioni a carico del contraente generale il prefinanziamento, in tutto o in parte, dell’opera da realizzare.
    Download Richiedi il documento
  • CARENZA DI INFORMAZIONI IN ORDINE ALLA PROPOSTA MIGLIORATIVA NEL COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ALLEGATO ALL’OFFERTA ECONOMICA - INSOSTENIBILITÀ DELL’OFFERTA PER SOTTOSTIMA DEI COSTI - VERIFICA DELL’ANOMALIA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Il computo metrico allegato all’offerta economica nel quale sia prevista a pena di esclusione l’indicazione delle proposte migliorative con relativi costi è necessario che fornisca al committente un quadro completo e dettagliato dell’esborso per l’intervento.
    Download Richiedi il documento
  • CONSORZIO STABILE – APPALTI DI SERVIZI – REQUISITI SPECIALI DI PARTECIPAZIONE – CRITERIO DEL CUMULO ALLA RINFUSA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Nel caso del modulo associativo del consorzio stabile il calcolo dei requisiti può avvenire, senza dover ricorrere all’avvalimento, in considerazione del cumulo degli stessi requisiti di idoneità tecnica e finanziaria delle consorziate stesse, secondo il criterio del cumulo alla rinfusa.
    Download Richiedi il documento
  • CONSORZI STABILI - REQUISITO CIFRA D’AFFARI – SOMMA DELLA CIFRA D’AFFARI DI CIASCUNA CONSORZIATA (84.7 - 216.14)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Nel caso di gara superiore a 20.000.000,00 di euro, in via transitoria il consorzio stabile può comprovare la cifra d’affari mediante la somma della cifra d’affari posseduta da ciascuna impresa consorziata.
    Download Richiedi il documento
  • IMPORTI DELLA SICUREZZA - COSTI SICUREZZA E ONERI AZIENDALI DI SICUREZZA - DIFFERENZE (87.4 - 131.3)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Gli importi della sicurezza relativi ad un appalto possono essere distinti in due categorie: i costi della sicurezza e gli oneri aziendali della sicurezza.
    Download Richiedi il documento
  • POSSESSO REQUISITI DI CAPACITÀ PROFESSIONALE – AUTODICHIARAZIONE – MEZZI DI PROVA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    e stazioni appaltanti possono controllare la veridicità e sostanza delle autodichiarazioni sui requisiti in tutti i casi in cui si rendesse necessario per assicurare la correttezza della procedura, compresa l’ipotesi in cui sorgano dubbi sulla veridicità delle stesse,
    Download Richiedi il documento
  • PUBBLICAZIONE AVVISI E BANDI DI GARA – SPESE – ONERI A CARICO DELL’AGGIUDICATARIO (73.4 - 216.11 - 66.7 - 9.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Come previsto dal Decreto ministeriale recante “Definizioni degli indirizzi generali di pubblicazione degli avvisi e dei bandi di gara, di cui agli artt. 70, 71 e 98 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”, la pubblicazione sui quotidiani avverrà a partire dal 1 gennaio 2017 (art. 3), nonché il rimborso da parte dell’aggiudicatario delle spese sostenute per la pubblicazione degli avvisi e dei bandi di gara dovrà avvenire entro il termine di 60 giorni dall’aggiudicazione.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTI DI CONTRATTI IN ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA PLURIENNALE DI INTERVENTI IN MATERIA DI EDILIZIA SANITARIA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Gli interventi e le attività relativi all’edilizia sanitaria, oggetto del piano pluriennale di finanziamento di cui all’art. 20, l. 67/1988 possono essere affidati in appalto, previa procedura di gara ad evidenza pubblica, soltanto ove risultino dotati di idonea copertura.
    Download Richiedi il documento
  • FAQ - SOLUZIONI QUESTIONI CONTROVERSIE INSORTE IN FASE DI GARA (211.1)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Faq istanza di parere per la soluzione di questioni controverse insorte in fase di gara.
    Download Richiedi il documento
  • PROTOCOLLO INTESA CONTRATTI SECRETATI (162.5 - 213.3.a)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Protocollo intesa in materia di contratti secretati.
    Download Richiedi il documento
  • PROPOSTA DI MODIFICA DEGLI ARTICOLI 83, COMMA 10, 84, COMMA 4 E 95, COMMA 13, D.LGS 50/2016 (83.10 - 84.4 - 95.13)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Atto di segnalazione n. 2 del 1° febbraio 2017. Proposta di modifica degli articoli 83, comma 10, 84, comma 4 e 95, comma 13, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERI MINIMI AMBIENTALI - TRATTAMENTI FITOSANITARI (34)
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Adozione dei criteri ambientali minimi da inserire obbligatoriamente nei capitolati tecnici delle gare d'appalto per l'esecuzione dei trattamenti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie e sulle o lungo le strade.
    Download Richiedi il documento
  • RICORSO CONTRO AGGIUDICAZIONE - NOTIFICATO OLTRE 30 GG. DALLA RICEZIONE DELLA COMUNICAZIONE DI AGGIUDICAZIONE - IRRICEVIBILITA’
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E' irricevibile il ricorso giurisdizionale proposto per l'annullamento dell'aggiudicazione definitiva di gara pubblica e notificato oltre il termine di 30 giorni dalla comunicazione dell'aggiudicazione stessa, effettuata ai sensi dell'art. 79, d.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, non essendo applicabile l'ulteriore termine di 10 giorni per l'accesso alla documentazione previsto dall'art. 79 comma 5-quater, cit. D.Lgs. N. 163 del 2006.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO ATTESTAZIONE SOA - DETERMINATEZZA CONTRATTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’attestazione soa costituisce il frutto di una valutazione complessiva degli svariati elementi facenti parti dell’organizzazione aziendale, che non coincide con la mera sommatoria degli stessi e che non ne consente una considerazione atomistica. Conseguente il contratto di avvalimento finalizzato a munire l’impresa ausiliata dell’attestazione soa necessaria per partecipare alla gara deve avere ad oggetto il prestito dell’insieme delle dette risorse e tale oggetto, ai sensi dell’art. 88, comma 1, del citato d.P.R. N. 207/2010, dev’essere puntualmente determinato dal contratto.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALE - ATTIENE ALL’OFFERTA ECONOMICA - MANCATA INDICAZIONE - NO RICORSO AL SOCCORSO ISTRUTTORIO (83.9)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’art. 83, comma 9 ammette l’esercizio della facoltà di integrazione da parte dei concorrenti solo relativamente alle “carenze di qualsiasi elemento formale della domanda”, mentre l’indicazione degli oneri di sicurezza aziendale attiene direttamente all’offerta economica e pertanto non possono essere oggetto di soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • CLAUSOLA SOCIALE - ARMONIZZATA CON LA LIBERTA’ DI ORGANIZZAZIONE DELL’IMPRENDITORE (50)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La giurisprudenza amministrativa ha escluso che la “clausola sociale” possa comportare in forma automatica e generalizzata l’obbligo di assunzione del personale uscente, dovendo essa essere armonizzata con la libertà di organizzazione dell’imprenditore. Anche i pareri anac, infatti, hanno evidenziato che la “clausola sociale” deve solo comportare priorità nell’assorbimento del personale uscente, mentre non può comportare obbligo di integrale assorbimento.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTA TECNICA ED ECONOMICA - NO RICORSO AL SOCCORSO ISTRUTTORIO - CONFRONTO TRA NUOVA E VECCHIA DISCIPLINA (83.9)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’art. 83, comma 9, d.Lgs. 50/16 stabilisce: “le carenze di qualsiasi elemento formale della domanda possono essere sanate attraverso la procedura di soccorso istruttorio di cui al presente comma. In particolare, la mancanza, l'incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale degli elementi e del documento di gara unico europeo di cui all'articolo 85, con esclusione di quelle afferenti all'offerta tecnica ed economica”.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERIO DELL’OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA - ARTICOLO 95 - CARATTERE DEROGATORIO DEL COMMA 4 RISPETTO ALLA GENERALE INDICAZIONE DI CUI AL COMMA 3 (95.3 - 95.4)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il collegio ritiene preferibile l’interpretazione che annette carattere derogatorio alla previsione di cui al comma 4 dell’art. 95 rispetto alla generale indicazione di cui al comma3. Fferma, infatti, la generalizzata applicabilità del criterio di selezione dell’offerta economicamente più vantaggiosa - di cui al comma 3 - la percorribilità della diversa opzione di cui al comma 4 potrà intervenire soltanto all’interno delle fattispecie in esso tassativamente delineate: altrimenti potendo venire in considerazione una generalizzata derogabilità che non trova fondamento nella lettera e nella ratio della norma.
    Download Richiedi il documento
  • COMMISSIONE DI GARA - NATURA DI COLLEGIO PERFETTO - SUPPLENZE AMMESSE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il collegio si conforma a “quanto costantemente affermato dalla giurisprudenza amministrativa, tesa ad escludere l’esistenza di un principio assoluto di unicità o immodificabilità delle commissioni giudicatrici, trovando tale principio delle deroghe ogni volta vi sia un caso di indisponibilità da parte di uno dei componenti della commissione a svolgere le proprie funzioni.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA COMUNITARIA - DISCIPLINA APPLICABILE (36.1)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Negli affidamenti sotto soglia comunitaria la stazione appaltante deve applicare soltanto i principi in materia di contrattualistica pubblica di cui all’art. 30, comma 1, del d.Lgs. 50 e non, puntualmente e pedissequamente, disposizioni specifiche.
    Download Richiedi il documento
  • CONDIZIONAMENTO MAFIOSO - PROVA - CRITERIO DEL "PIÙ PROBABILE CHE NON" - RELAZIONI FAMILIARI - INSUFFICIENZA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non si può affermare che l'imprenditore il quale abbia rapporti di parentela, anche molto prossimi, con un indiziato di appartenenza mafiosa, sia permeabile all'infiltrazione della criminalità organizzata se alla mera relazione familiare non si accompagnino, in concreto, anche elementi indicativi di stretti collegamenti per affari.
    Download Richiedi il documento
  • OMESSA ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO CHE DETERMINA AMMISSIONI ED ESCLUSIONI EX ART. 29, COMMA 1 - MANCATA ADOZIONE RITO SPECIALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il nuovo rito speciale in materia di impugnazione contro esclusioni ed ammissioni deve essere applicato solo nel caso espressamente previsto (t.A.R. Puglia - bari i, 7 dicembre 2016 n. 1367), e cioè quando sia stato emanato il provvedimento di cui all’art. 29, comma 1, secondo periodo del d.Lgs. N. 50/2016; in caso contrario l’impugnativa non può che essere rivolta, congiuntamente, avverso l’ammissione dell’aggiudicatario ed il provvedimento di aggiudicazione laddove il secondo sia conseguenza del primo.
    Download Richiedi il documento
  • ADEGUATO LIVELLO DI COPERTURA ASSICURATIVA - MEZZI DI PROVA (83.4.c)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La richiesta di un adeguato livello di copertura assicurativa contro i rischi professionali è soddisfatta se vi è la certezza che la copertura assicurativa richiesta dal bando o dal disciplinare di gara sarà presente al momento dell’aggiudicazione, e che l’attivazione della suddetta copertura dipende solo dalla volontà dell’aggiudicatario. ai fini della verifica dei requisiti, la stazione appaltante può quindi esigere anche una pluralità di mezzi di prova.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI DI PARTECIPAZIONE - OGGETTO SOCIALE - NON COINCIDE NECESSARIAMENTE CON ATTIVITA’ EFFETTIVAMENTE ESERCITATA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’oggetto sociale e l’attività effettivamente esercitata non potrebbero essere considerati come concetti coincidenti. Non può attribuirsi nessun rilievo all’oggetto sociale dell’impresa, il quale abilita quest’ultima a svolgere una determinata attività, ma nulla dice in ordine all’effettivo svolgimento della stessa
    Download Richiedi il documento
  • DIVIETO DI COMMISTIONE TRA OFFERTA TECNICA ED ECONOMICA - UNICA BUSTA - INFLUENZA ESITO GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le offerte economiche devono restare segrete per tutta la fase procedimentale in cui la commissione compie le sue valutazioni sugli aspetti tecnici delle offerte, al fine di evitare che gli elementi di valutazione di carattere automatico possano influenzare la valutazione degli elementi discrezionali.
    Download Richiedi il documento
  • ERRORE PROFESSIONALE - VALUTAZIONE DELLA GRAVITA'
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’accertamento del grave errore professionale è rimesso al giudizio insindacabile dell’amministrazione, salvo il limite della abnormità, valutando anche i precedenti professionali intercorsi in rapporti contrattuali con amministrazioni diverse.
    Download Richiedi il documento
  • RUP - RUOLO ED INCOMPATIBILITA' CARICHE (31.14 - 77.4)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In tema di composizione della commissione di gara negli appalti da aggiudicarsi secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, il ruolo di rup è, di regola, incompatibile con le funzioni di commissario di gara e di presidente della commissione giudicatrice.
    Download Richiedi il documento
  • FONDI PARITETICI INTERPROFESSIONALI - ORGANISMO DI DIRITTO PUBBLICO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    All'organismo di diritto pubblico deve essere data un'interpretazione in senso ampio, ricomprendendovi ogni forma di soggettività giuridica disciplinata negli ordinamenti europei, conforme ai principi europei di non discriminazione, di neutralità delle forme e dell’effetto utile.
    Download Richiedi il documento
  • SOCCORSO ISTRUTTORIO - OMISSIONE DICHIARAZIONI NELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE RELATIVE AD ELEMENTI ATTINENTI ALL’OFFERTA - INAMMISSIBILITA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E' inammissibile il soccorso istruttorio in caso di omissione di dichiarazioni nella domanda di partecipazione relative ad elementi attinenti all’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • CLAUSOLA DI ADESIONE CHE CONSENTE FUTURE ED IPOTETICHE ADESIONI - AMMISSIBILITÀ’
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mera introduzione, nel contratto, della clausola che consente future ed ipotetiche adesioni non arreca alcun pregiudizio concreto ed attuale ai soggetti che partecipano alla procedura ad evidenza pubblica volta all'aggiudicazione della fornitura o del servizio, ancora ad essi non aggiudicato neppure nella sua previsione non estesa.
    Download Richiedi il documento
  • IRREGOLARITA' CAUZIONE PROVVISORIA - SANABILI CON SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non costituisce causa di esclusione dalla gara la presentazione, da parte di un'impresa partecipante, di una cauzione provvisoria carente o irregolare.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO DEI REQUISITI - AVVALIMENTO DI GARANZIA - INDICAZIONE RISORSE IN MODO PRECISO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Solamente per le risorse è giustificata l’esigenza di una messa a disposizione in modo specifico, in quanto solo le risorse possono rientrare nella nozione di beni in senso tecnico-giuridico, cioè di “cose che possono formare oggetto di diritti” ex art. 821 c.C., con il corollario che soltanto in questa ipotesi l’oggetto del contratto di avvalimento deve essere determinato, in tutti gli altri casi essendo sufficiente la sua semplice determinabilità.
    Download Richiedi il documento
  • DICHIARAZIONE NON VERITIERA - COSTITUISCE AUTONOMA FATTISPECIE DI ESCLUSIONE DALLA GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle procedure ad evidenza pubblica, la dichiarazione non veritiera costituisce un'autonoma fattispecie di esclusione dalla procedura di gara, non potendosi richiamare l’ipotesi del c.D. Falso innocuo.
    Download Richiedi il documento
  • CONCESSIONI – BANDO DI GARA – INDICAZIONE DEL VALORE STIMATO – PREVISIONE DAL CONTENUTO OBBLIGATORIO (167.1 - 167.2)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E’ illegittimo il bando di gara che, in violazione dell’art. 167, 1° e 2° comma del d.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, non indichi il valore stimato della concessione oggetto di gara.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA – MANCATA INDICAZIONE NEI MODULI DELL’ENTE – SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Per le gare bandite anteriormente all’entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, nelle ipotesi in cui l’obbligo di indicazione separata dei costi di sicurezza aziendale non sia stato specificato dalla legge di gara, e non sia in contestazione che dal punto di vista sostanziale l’offerta rispetti i costi minimi di sicurezza aziendale, l’esclusione del concorrente non può essere disposta se non dopo che lo stesso sia stato invitato a regolarizzare l’offerta dalla stazione appaltante nel doveroso esercizio dei poteri di soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • PRINCIPIO IMMODIFICABILITÀ MEDIA DELLE OFFERTE E ANOMALIA (95.15)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per l'individuazione della soglia di anomalia delle offerte.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERI DI AGGIUDICAZIONE – O.E.P.V. – NUOVE REGOLE DI VALUTAZIONE DOPO L’OFFERTA – INAMMISSIBILITA’
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle procedure da aggiudicarsi secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa tutti gli elementi da prendersi in considerazione per l’aggiudicazione della procedura, ed il peso assegnato per la valutazione, devono essere resi noti ai partecipanti al momento della presentazione delle offerte, non potendo la stazione appaltante applicare regole di ponderazione o sottocriteri che non siano stati preventivamente portati a conoscenza degli offerenti.
    Download Richiedi il documento
  • MORALITÀ PROFESSIONALE - SENTENZA DI PATTEGGIAMENTO INTERVENUTA SUCCESSIVAMENTE LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE - ESCLUSIONE EX DELICTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E' legittima e necessaria l’esclusione ex delicto di una concorrente ovvero l'estromissione a seguito di una sentenza di patteggiamento per reati interessanti la moralità professionale dell'impresa (tra cui la corruzione continuata) ancorché intervenuta dopo la presentazione delle offerte proprio perché tale accertamento ufficiale dei fatti-reato non avrebbe potuto assolutamente permettere la stipulazione del contratto con la concorrente.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI – DISCREZIONALITA’ STAZIONEA APPALTANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La giurisprudenza amministrativa ha sempre riconosciuto alla stazione appaltante un margine apprezzabile di discrezionalità nel richiedere requisiti di capacità economica, finanziaria e tecnica ulteriori e più severi rispetto a quelli normativamente previsti, con il rispetto della proporzionalità e ragionevolezza e nel limite della continenza e non estraneità rispetto all’oggetto della gara.
    Download Richiedi il documento
  • RTI - FALLIMENTO MANDATARIA - ESPULSIONE DAL RAGGRUPPAMENTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Legittima la scelta della stazione appaltante di consentire al raggruppamento di continuare a prendere parte alla gara e ottenere l’aggiudicazione dopo aver espulso dallo stesso una delle mandanti, a causa della sua dichiarazione di fallimento.
    Download Richiedi il documento
  • LEGITTIMAZIONE A RICORRERE - INAMMISSIBILE, PER DIFETTO DI LEGITTIMAZIONE, L’IMPUGNATIVA DELL’IMPRESA CHE SIA STATA LEGITTIMAMENTE ESCLUSA DALLA GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E' inammissibile, per difetto di legittimazione, l’impugnativa dell’impresa che sia stata legittimamente esclusa dalla gara.
    Download Richiedi il documento
  • AGGIUDICAZIONE - RICORSO GIURISDIZIONALE - ACCESSO DIFENSIVO ALL’OFFERTA TECNICA - LEGITTIMITÀ (53.6)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Legittimo l'accesso c.D. Difensivo ex art. 24, co. 7, l. N. 241/90 a tenore del quale “deve comunque essere garantito ai richiedenti l’accesso ai documenti amministrativi la cui conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici”.
    Download Richiedi il documento
  • PROGETTAZIONE OPERE VIARIE - COMPETENZA ESCLUSIVA INGEGNERI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il punto di riferimento normativo per stabilire il discrimine tra le competenze degli architetti e quelle degli ingegneri sono gli artt. 51 (che devolve a tali professionisti la progettazione e la conduzione dei lavori relativi alle “vie ed ai mezzi di trasporto del deflusso e di comunicazione”) e dell’art. 52 (che attribuisce ai detti ingegneri le “costruzioni di ogni specie”) del r.D. N. 2537/1925, norme ancora in vigore.
    Download Richiedi il documento
  • RITO CAMERALE SUPERACCELERATO - SI APPLICA SOLO PER AMMISSIONI ED ESCLUSIONI RELATIVE AI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il rito camerale “superaccelerato” è circoscritto esclusivamente ai provvedimenti di esclusione e ammissione emessi “all'esito della valutazione dei requisiti soggettivi, economico-finanziari e tecnico-professionali”; pertanto, non si applica in caso di esclusione fondata su presupposti diversi da quelli soggettivi e, quindi, a seguito di estromissione disposta per carenza di elementi essenziali dell’offerta tecnica prescritti dalla lex specialis di gara.
    Download Richiedi il documento
  • LEX SPECIALIS - INTERPRETAZIONE - PRINCIPIO FAVOR PARTECIPATIONIS E INTERESSE PUBBLICO AL PIU’ AMPIO CONFRONTO CONCORRENZIALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    A fronte di più possibili interpretazioni di una clausola della lex specialis, non può legittimamente aderirsi all’opzione che, ove condivisa, comporterebbe l’esclusione dalla gara, dovendo essere favorita l’ammissione del più elevato numero di concorrenti.
    Download Richiedi il documento
  • CLAUSOLE SOCIALI - CONDIZIONI DI ESECUZIONE CHE PRODUCONO EFFETTI ESSENZIALMENTE NELLA FASE ESECUTIVA DEL RAPPORTO (50)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le clausole sociali non hanno una diretta incidenza sulla fase di gara e non possono costituire barriere all’ingresso, condizionando l’ammissibilità dell’offerta. Non è dimostrato che dal costo delle migliorie si possa risalire all’ammontare del ribasso offerto, per cui nella specie non può dirsi violato il principio della separatezza e segretezza dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • CRISTALIZZAZIONE MEDIE E SOGLIE DI ANOMALIA SUCCESSIVAMENTE ALLA FASE DI AMMISSIONE, REGOLARIZZAZIONE O ESCLUSIONE - FINALITA’ - APPLICAZIONE IN CASO DI CONFRONTO A COPPIE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non sussiste alcun impedimento di ordine testuale per negare che il principio di cui al comma 2-bis dell’articolo 38, in quanto riferito alle “medie nella procedura” non potrebbe trovare applicazione nel caso di valutazione attraverso il criterio del c.D. ‘confronto a coppie’.
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTI PUBBLICI - ONLUS - VERIFICA CONGRUITA’ OFFERTA - UTILE ESIGUO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il giudice può sindacare la valutazione di congruità dell'offerta di una onlus ove l'utile è quasi pari a zero.
    Download Richiedi il documento
  • TASSATIVITÀ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE - APPALTI DI SERVIZI - MANCATO SOPRALLUOGO - NO ESCLUSIONE (83.8)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’anac ha precisato che mentre nell’ambito di una procedura per l’affidamento di lavori pubblici, la previsione della legge di gara che subordina la partecipazione al sopralluogo non viola il principio di tassatività delle cause di esclusione in quanto puntualmente giustificata da una previsione contenuta nell’art. 106 del d.P.R. N. 207/2010, altrettanto non può dirsi per gli appalti di servizi dove, in assenza di una specifica prescrizione, la legittimità di un’analoga previsione a pena di esclusione inserita nella lex specialis deve essere valutata in concreto e la sanzione dell’esclusione collegata a un simile adempimento può essere considerata legittima solo quando vi siano ragioni oggettive che possano far presumere l’assoluta inidoneità dell’offerta, laddove formulata in assenza della preventiva visione dei luoghi.
    Download Richiedi il documento
  • FORMALITA’ - SIGILLATURA PLICHI - PLICO PERVENUTO APERTO ALLA COMMISSIONE - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Viola il principio di segretezza delle offerte la mera circostanza che il plico sia pervenuto aperto alla commissione di gara, indipendentemente dal soggetto cui sia addebitabile l'erronea apertura, dato che la regola è posta "a garanzia dei principi di par condicio e di segretezza delle offerte”, in quanto "l'apertura del plico avrebbe dovuto essere effettuata dalla commissione pubblicamente in contraddittorio ed il giorno della gara, e non in circostanze tali da non consentire alcuna certezza in ordine al rispetto delle regole di legalità previste".
    Download Richiedi il documento
  • SERVIZI LEGALI - INDETERMINATEZZA DEI SERVIZI RICHIESTI - ESIGUITA’ DEL COMPENSO - ILLEGITTIMITÀ (17)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E’ illegittimo il bando nel quale si ravvisa l’indeterminatezza dei servizi richiesti al professionista (nel caso di specie, studio legale), in quanto per un verso genera un’accentuazione dell’esiguità del compenso e per altro incide gravemente sulla stessa correttezza della attivazione, da parte del comune, di una procedura di tipo comparativo idonea a consentire a tutti gli aventi diritto di partecipare in condizioni di parità e uguaglianza, alla selezione per la scelta del miglior contraente.
    Download Richiedi il documento
  • CALCOLO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU’ VANTAGGIOSA - FORMULE ALL. P DPR 207/2010 - NATURA NON OBBLIGATORIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le formule di cui all'art. 286, d.P.R. N. 207/2010, ovvero contenute all'allegato p del medesimo regolamento, non possono considerarsi di obbligatoria utilizzazione nelle procedure di aggiudicazione degli appalti dei servizi di pulizia.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE ANOMALE - COSTO DEL LAVORO - SCOSTAMENTO DALLE TABELLE MINISTERIALI - NON LEGITTIMA DI PER SE UN GIUDIZIO NEGATIVO DI ANOMALIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’eventuale scostamento dalle tabelle, non aventi carattere vincolante né costituendo un limite inderogabile, non legittima di per sé un giudizio negativo di anomalia dell’offerta (come costantemente affermato in giurisprudenza).
    Download Richiedi il documento
  • RTI - QUOTE DI PARTECIPAZIONE - INDICAZIONE QUOTE DI PARTECIPAZIONE CHE CUMULATIVAMENTE NON RAGGIUNGONO IL 100% - INCERTEZZA ASSOLUTA SUL CONTENUTO DELL’OFFERTA - NO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’indicazione delle quote di partecipazione che cumulativamente non raggiungono il 100% viola l’art. 37, commi 4 e 13, d.Lgs n. 163/06. L’incertezza assoluta sul contenuto dell’offerta preclude l’esercizio del potere di soccorso istruttorio di cui all’art. 46, comma 1-bis, d.Lgs. N. 163/06.
    Download Richiedi il documento
  • CAUZIONE PROVVISORIA - IRREGOLARITA’ CAUZIONE PRESTATA COMUNQUE NEI TERMINI - SANABILITA’ MEDIANTE SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le irregolarità concernenti la cauzione provvisoria comunque prestata nei termini previsti dalla lex specialis sono sanabili mediante il potere di soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - OMESSA RICHIESTA INDICAZIONE SEPARATA NELLA LEX SPECIALIS - DOVEROSO ESERCIZIO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'adunanza plenaria del consiglio di stato, con la sentenza del 27 luglio 2016 n. 19, ha affermato che per le gare bandite anteriormente all'entrata in vigore del c.D. Nuovo codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50), nelle ipotesi in cui l'obbligo di indicazione separata dei costi di sicurezza aziendale non sia stato specificato dalla legge di gara, e non sia in contestazione che dal punto di vista sostanziale l'offerta rispetti i costi minimi di sicurezza aziendale, l'esclusione del concorrente non può essere disposta se non dopo che lo stesso sia stato invitato a regolarizzare l'offerta.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE - MODALITA’ DI PRESENTAZIONE - PLICO INTEGRO INSERITO DAL CORRIERE IN ULTERIORE BUSTA DI PLASTICA - VA AMMESSO ALLA GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Laddove un plico presentato rispetti le formalità prescritte dal disciplinare di gara, non si rilevano irregolarità nel fatto che, ai soli fini del recapito presso la stazione appaltante, il corriere abbia inserito detto plico in una ulteriore busta di plastica.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE - OBBLIGO INDICAZIONE SEPARATA NON SPECIFICATO NELLA LEX SPECIALIS - REGOLARIZZAZIONE MEDIANTE SOCCORSO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In applicazione dei principi espressi dall’adunanza plenaria si è in seguito affermato modo costante e univoco che la mancata indicazione degli oneri per la sicurezza presenta i caratteri di un errore scusabile che non giustifica la sua immediata esclusione dalla gara.
    Download Richiedi il documento
  • TABELLE MINISTERIALI - ESPRIMONO COSTO DEL LAVORO MEDIO RICOSTRUITO SU BASI STATISTICHE - NON RAPPRESENTANO UN LIMITE INDEROGABILE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le tabelle ministeriali esprimono un costo del lavoro medio, ricostruito su basi statistiche, per cui esse non rappresentano un limite inderogabile per gli operatori economici partecipanti a procedure di affidamento di contratti pubblici, ma solo un parametro di valutazione della congruità dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - GARE BANDITE ANTERIORMENTE ALL’ENTRATA IN VIGORE DLGS. 50/2016 - REGOLARIZZAZIONE - SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Per le gare bandite prima dell’entrata in vigore del dlgs 50/2016, qualora l’obbligo di indicazione separata dei costi di sicurezza aziendale non sia stato specificato nel bando, e non sia in contestazione che dal punto di vista sostanziale l’offerta rispetti i costi minimi di sicurezza aziendale, l’esclusione del concorrente non può essere disposta se non dopo ricorso al soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • DECORSO TERMINI IMPUGNATORI - PIENA CONOSCENZA DEL CONTENUTO SOSTANZIALE DELL’OFFERTA AGGIUDICATARIA - COMUNICAZIONE DI AGGIUDICAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La sola comunicazione di aggiudicazione di cui al comma 5 dell’articolo 79, d.Lgs. 163/06 ss.mm.ii., non è idonea a determinare il decorso del termine per l’impugnativa, atteso che tale effetto potrà essere sortito solo dalla diversa comunicazione con la quale (ai sensi dei commi 2, lettera c) e 5-bis) la stazione appaltante abbia altresì reso note le motivazioni sostanziali dell’aggiudicazione, e quindi gli specifici vantaggi dell’offerta selezionata.
    Download Richiedi il documento
  • PROPOSTA DI FINANZA DI PROGETTO - NEGAZIONE PUBBLICO INTERESSE PER ECCESSIVA ONEROSITÀ DELL’OPERA - LEGITTIMITÀ
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella valutazione e nell’approvazione di progetti di finanza di progetto ai fini della dichiarazione di pubblico interesse, l’amministrazione è titolare di amplissima discrezionalità, così che il diniego come l’approvazione sfuggono al sindacato di legittimità, salva l’ipotesi di manifesta arbitrarietà, illogicità, irragionevolezza ed irrazionalità.
    Download Richiedi il documento
  • SERVIZIO DI BROKERAGGIO - LEGITTIMA L'INDICAZIONE NELL'OFFERTA TECNICA DELLA RIDUZIONE DELLA POLIZZA ASSICURATIVA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'indicazione, in sede di offerta tecnica, dell'obiettivo di conseguire una determinata riduzione percentuale dei costi delle polizze assicurative, in una gara di appalto di servizio di brokeraggio, non costituisce elemento rivelatore dei contenuti dell'offerta economica.
    Download Richiedi il documento
  • CONFRONTO A COPPIE - IL GIUDIZIO TECNICO E' SINDABILE SOLO SE E' DIMOSTRATA L'INTRINSECA INCONGRUITA', ILLOGICITA' E DISTORSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nel confronto a coppie i commissari godono di ampia discrezionalità di giudizio in quanto esprimono una valutazione, necessariamente soggettiva e opinabile, circa le diverse soluzioni tecniche offerte.
    Download Richiedi il documento
  • SOTTOFASI PROCEDURA - COMPETENZA DEL SEGGIO DI GARA (RUP)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella procedura di gara le attività prive di qualsiasi discrezionalità ben possono essere svolte, sempre pubblicamente, anche dal seggio di gara in composizione monocratica (ivi compreso lo stesso responsabile unico del procedimento).
    Download Richiedi il documento
  • LA TEMPESTIVA IMPUGNAZIONE DELL'AMMISSIONE/ESCLUSIONE E' NECESSARIA AI FINI DELLA SUCCESSIVA IMPUGNAZIONE DELL'AGGIUDICAZIONE (29 - 79.3)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Se la parte interessata non impugna tempestivamente l’ammissione o l’esclusione non potrà più far valere i profili inerenti all’illegittimità di tali determinazioni con l’impugnativa dei successivi atti della procedura di gara come il provvedimento di aggiudicazione.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE ATTI DI GARA - AMMISSIBILITA'
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'impugnazione immediata dell'ammissione dei concorrenti alla gara è funzionale per dedurre le censure in sede di impugnazione dell'aggiudicazione. Parimenti, il ricorrente risultato poi aggiudicatario può impugnare il ricorso principale qualora abbia tempestivamente esercitato detto potere.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA DICHIARAZIONE CONDANNE PENALI - SUCCESSIVA DICHIARAZIONE CONDANNA LIEVE - AMMISSIBILITA' E PRESUPPOSTI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'omessa dichiarazione di una condanna penale è sanabile qualora si tratti di una condanna lieve purché l'omissione derivi da perfetta buona fede dell'operatore economico. La buona fede è ravvisabile nella scarsa rilevanza della condanna per un fatto di reato, certamente non incidente sulla moralità professionale.
    Download Richiedi il documento
  • CRISTALLIZZAZIONE DELLA SOGLIA DI ANOMALIA - NON PRECLUDE POSSIBILITA’ DI RIMETTERE IN DISCUSSIONE ESITI DELLA PROCEDURA IN RELAZIONE AD ILLEGITTIMA AMMISSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L' impossibilita’ di individuare ex post nuova soglia di anomalia per effetto di sopravvenienze successive alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte, non preclude la possibilita’ di rimettere in discussione esiti della procedura in relazione ad illegittima ammissione in danno del concorrente che comporta l'esercizio di autotutela prima dell’aggiudicazione definitiva.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE ANOMALE - VERIFICA DISCREZIONALE – DIFFERENZA TRA COMMI 2 E 3 ART. 86 DLGS. 163/2006
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La differenza tra la fattispecie di cui al comma 2 e quella di cui al comma 3 dell’art. 86 d.Lgs. 163/2006 consiste nel fatto che la prima introduce un vero e proprio procedimento obbligatorio di valutazione dell’anomalia, legato a criteri matematici, mentre la seconda lascia alla discrezionalità della stazione appaltante la possibilità di aprire un procedimento di valutazione della congruità “di ogni altra offerta” che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa.
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTI PUBBLICI - DIRITTO COMUNITARIO - NORMATIVA NAZIONALE – MOTIVI DI ESCLUSIONE DALLA PARTECIPAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Con sentenza 18 dicembre 2014 sulla causa c-568/13 la corte di giustizia europea ha dichiarato che la direttiva 92/50 osta ad una normativa nazionale che escluda automaticamente un’azienda ospedaliera pubblica dalla partecipazione alle procedure di aggiudicazione di appalti pubblici.
    Download Richiedi il documento
  • CAUSE DI ESCLUSIONE - UNICO CENTRO DECISIONALE - AMBITO VALUTATIVO DELLA STAZIONE APPALTANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Grava sulla stazione appaltante il solo compito di individuare gli indici dell’esistenza di un unico centro decisionale e non anche il compito di provare in concreto l’avvenuta alterazione del gioco concorrenziale.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTO IN HOUSE - NATURA ECCEZIONALE RISPETTO AL RICORSO AL LIBERO MERCATO (36)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’affidamento diretto è assoggettato ad un più stringente obbligo motivazionale, rispetto alla scelta di ricorrere all’acquisizione del servizio tramite una procedura di tipo concorrenziale, da ritenersi la modalità ordinaria di individuazione dei contraenti di una pubblica amministrazione.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI GENERALI - REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA - DEVE SUSSISTERE GIÀ ALLA SCADENZA DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il requisito della regolarità contributiva deve sussistere già alla scadenza del termine di presentazione delle offerte, non essendo ammissibili forme di regolarizzazione postuma, previste solo nel rapporto interno tra assicurato ed inps ma non opponibili alla stazione appaltante.
    Download Richiedi il documento
  • CAUZIONE PROVVISORIA - RIDUZIONE - IRREGOLARITA’ SANABILE (93.7)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In materia di dichiarazione relativa al possesso dei requisiti qualitativi di cui all’art. 93, comma 7 dlgs n. 50/2016 per la riduzione della cauzione provvisoria, detta valenza dichiarativa non può essere attribuita alle schede tecniche di polizza e/o a condizioni generali di contratto relative alla garanzia provvisoria, dunque la mancata indicazione dei suddetti requisiti va intesa quale mera incompletezza (sanabile mediante soccorso istruttorio) della garanzia provvisoria.
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTI PUBBLICI - FORNITURE - SPECIFICHE TECNICHE - EQUIVALENZA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La perfetta equivalenza tra i prodotti richiesti dalla stazione appaltante e quelli proposti dall’operatore economico concorrente, può essere affermata soltanto laddove sussistano elementi che inequivocabilmente conducono a tale giudizio.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI GENERALI - NEGLIGENZE NELL'ESECUZIONE DI UN PRECEDENTE CONTRATTO DI APPALTO O DI CONCESSIONE - ACCERTAMENTO DEFINITIVO (80.5.C)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’esclusione da una gara di appalto, motivata con esclusivo riferimento ad asserite negligenze poste in essere dalla ditta interessata, nel caso in cui, in ordine a dette negligenze, sussista una situazione di conflittualità e di reciproche contestazioni tra le parti è illegittima.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE - PRODOTTI ORIGINARI DI PAESI TERZI - SISTEMA DI PREFERENZA COMUNITARIO BASATO SULL’ORIGINE DEI PRODOTTI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Al fine di determinare il campo di applicazione della disciplina di cui all’art. 234 dlgs. 163/2006, acquista rilievo il luogo di produzione del bene e quindi la sede dello stabilimento in cui esso viene realizzato la quale, di per sé, non coincide con il luogo in cui è ubicata la sede legale o amministrativa dell’impresa.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI GENERALI - REGOLARITÀ FISCALE - VIOLAZIONI GRAVI E DEFINITIVAMENTE ACCERTATE (76.5.a - 80)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il vigente art. 80 d.Lgs. 50/2016 in merito all’esclusione del concorrente per inadempimenti fiscali derivano da atti non più soggetti ad impugnazione.
    Download Richiedi il documento
  • RTI - QUOTE REQUISITI DI QUALIFICAZIONE – DISCREZIONALITA’ STAZIONE APPALTANTE (48.4)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nessuna prescrizione specifica viene dettata in merito alla quota percentuale minima dei requisiti di qualificazione e/o di capacità che deve essere posseduta da ciascun operatore economico che partecipi all'appalto, riunendosi in un raggruppamento temporaneo. Da ciò consegue che il compito di definire i requisiti di idoneità che devono essere posseduti dai componenti del raggruppamento è rimesso alla discrezionalità della stazione appaltante.
    Download Richiedi il documento