Principali novità normative e giuridiche sugli Appalti Pubblici mese di ottobre

  • LINEE GUIDA NR. 3 ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - RUP (31)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Linee guida n. 3 di attuazione del d.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 recanti "nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalto e concessioni", aggiornate al d.Lgd. 56/2017 con deliberazione del consiglio n. 1007 dell’11 ottobre 2017, in vigore dal 22 novembre 2017.
    Download Richiedi il documento
  • LINEE GUIDA NR. 6 ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - ILLECITO PROFESSIONALE (80.5.C.)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Linee guida attuative del nuovo codice degli appalti e delle concessioni: indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. C del codice, aggiornate al d.Lgs. 56/2017 ed approvate con deliberazione del consiglio n. 1008 dell'11 ottobre 2017, in vigre dal 22 novrembre 2017.
    Download Richiedi il documento
  • CALCOLO SOGLIA DI ANOMALIA - OFFERTE CON IDENTICO RIBASSO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ illegittimo accorpare due offerte aventi il medesimo ribasso posizionate all’interno dell’ “ala” dei massimi ribassi.
    Download Richiedi il documento
  • INDICAZIONE CATEGORIE DI QUALIFICAZIONE SOA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La stazione appaltante ha l'obbligo di individuare la categoria prevalente e le categorie scorporabili di importo superiore al dieci per cento, ai fini della qualificazione alla procedura di affidamento.
    Download Richiedi il documento
  • LIVELLO DI PROGETTAZIONE - COMPETE ALLA PA LA SCELTA (23.2)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Spetta alla stazione appaltante, valutare se i servizi che intende affidare presentano o meno le caratteristiche indicate dall’art. 23, comma 2 del d.Lgs. 50/2016 e s.M.I.
    Download Richiedi il documento
  • REQUSIITI DI PARTECIPAZIONE - DEVONO ESSERE POSSEDUTI DA TUTTI I COMPONENTI RTI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non è consentita l’ammissione del concorrente che partecipando in rti, risulti sprovvisto del possesso dei requisiti richiesti in capo a tutte le imprese che lo compongono.
    Download Richiedi il documento
  • ANNOTAZIONE CASELLARIO INFORMATICO - DECORSO TERMINE - NO OBBLIGO DICHIARARLA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’annotazione in questione ha perso la propria efficacia in quanto intervenuta nell’anno 2006 e quindi deve intendersi tamquam non esset, in vista dell’attuale regime normativo dell’art. 80 dlgs 50/2016.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERI AMBIENTALI MINIMI PER SERVIZI DI PROGETTAZIONE E LAVORI (34)
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Pubblicati i criteri ambientali minimi per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici, in vigore dall'11 novembre 2017.
    Download Richiedi il documento
  • TASSATIVITÀ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE - LEGALIZZAZIONE SOTTOSCRIZIONE FIDEIUSSORE - OBBLIGO FORMALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il principio di tassatività delle cause di esclusione deve essere inteso come correttivo per esclusioni derivanti da violazioni puramente formali e che pertanto sono in contrasto con le esigenze di ordine imperativo di massima concorrenzialità delle procedure di gara. E tra gli oneri formali ingiustificatamente aggravatori a carico dei concorrenti può essere incluso anche quello della legalizzazione della sottoscrizione apposta dal fideiussore che rilascia la cauzione provvisoria ai sensi dell'art. 75 d.Lgs. N. 163 del 2006.
    Download Richiedi il documento
  • TASSATIVITÀ DELLE CLAUSOLE DI ESCLUSIONE - MANCATO POSSESSO DEL TITOLO DI STUDIO - ILLEGITTIMA ESLCUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nell'ambito di una gara di affidamento di servizi infermieristici, il mancato possesso del titolo di studio previsto dall' art. 6, co. 4, l. 43/2006, non può essere considerato causa di esclusione per mancanza di un requisito soggettivo/specifica tecnica minima richiesta dal bando. Diversamente si violerebbe il principio della tassatività delle cause di esclusione, stabilito dall'art. 46, co. 1-bis d.L.Vo 163/06 che è chiaramente ispirato al principio del favor partecipationis: il disposto dell'art. 6, l. 43/06 citato, ha natura cogente solo per le aziende pubbliche che applicano il ccnl comparto sanità pubblica, ciò che non riguarda i concorrenti in gara in quanto organizzazioni/strutture sanitarie e socio-sanitarie private.
    Download Richiedi il documento
  • COSTI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE - ILLEGITTIMA ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La quantificazione dei costi della sicurezza aziendali assume rilievo ai fini del giudizio di anomalia, non risolvendosi in causa di esclusione dalla gara la loro mancata indicazione, ma incidendo sulla valutazione della congruità dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • COSTO DEL LAVORO - INDICAZIONE VALORI INFERIORI ALLE TABELLE MINISTERIALI - NO EX SE OFFERTA ANOMALA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella valutazione dell’offerta economica, con riferimento al costo del lavoro, l’indicazione di valori inferiori alle tabelle ministeriali non comporta ex se carattere anomalo dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE ESITO CONTROLLO REQUISITI - NON PUÒ COSTITUIRE UNA REMISSIONE IN TERMINI PER LA TUTELA DELL'INTERESSE ALL'AGGIUDICAZIONE NON TEMPESTIVAMENTE FATTO VALERE CONTRO L'ATTO DI AGGIUDICAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'impugnazione contro l'esito del controllo non può, comunque, costituire una remissione in termini per la tutela dell'interesse all'aggiudicazione non fatto valere a tempo debito. In ogni caso, la fase di verifica del possesso dei requisiti in capo all'aggiudicatario può formare oggetto di contestazione solo per vizi propri e non può dar luogo all'emersione di contestazioni che dovevano essere fatte valere contro l'atto di aggiudicazione.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE ANOMALE - MODIFICHE GIUSTIFICAZIONI - AMMESSE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non sono a priori inammissibili modifiche delle giustificazioni ovvero giustificazioni sopravvenute, poiché la valutazione dell’offerta si fonda su stime previsionali e dunque su apprezzamenti e valutazioni implicanti un ineliminabile margine di opinabilità ed elasticità.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE SEPARATA NELL’OFFERTA ECONOMICA - REGOLARIZZAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mancata indicazione separata nell’offerta economica degli oneri di sicurezza aziendali nelle gare indette anteriormente all’entrata in vigore del dlgs. 50/2016 determina la regolarizzazione.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE NELL’OFFERTA - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mancata indicazione nell’offerta degli oneri sicurezza aziendali determina immediata esclusione.
    Download Richiedi il documento
  • PROVVEDIMENTO DI CONFERMA - VALORE INNOVATIVO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Solo in presenza di un provvedimento amministrativo meramente confermativo non è necessaria una specifica impugnativa giudiziale e il ricorso continua ad essere rivolto avverso l’originario provvedimento
    Download Richiedi il documento
  • CARENZA DICHIARAZIONE REQUISITI GENERALI - SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Alla luce del dominante principio di tassatività delle cause di esclusione di cui all'art. 46, comma 1 bis, d.lgs. n. 163 del 2006, che preclude interpretazioni analogiche in danno, la mancata previsione nel bando di gara preclude l'automatismo dell'esclusione. Così in caso di cessione di azienda, in relazione all'obbligo di dichiarazione dei requisiti di moralità, il bando non richieda in termini espressi e specifici anche in relazione alla cessione del ramo d'azienda, l'eventuale omessa presentazione, non può essere considerata causa di esclusione automatica del concorrente.
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO - OPERATORE ECONOMICO DEL SETTORE - LEGITTIMAZIONE AD IMPUGNARE PROVVEDIMENTO DI AFFIDAMENTO A TRATTATIVA PRIVATA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Un operatore economico del settore è legittimato ad impugnare il provvedimento di affidamento a trattativa privata.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE IMMEDIATA: ESCLUSA NELL'IPOTESI DI CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DEL MASSIMO RIBASSO.
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Deve ritenersi inammissibile l'impugnazione immediata della clausola del bando di gara che prevede, quale criterio di aggiudicazione prescelto, quello del massimo ribasso.
    Download Richiedi il documento