Principali novità normative e giuridiche sugli Appalti Pubblici mese di agosto

  • ELENCO DEI SOGGETTI AGGREGATORI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L'ANAC definisce l'elenco dei soggetti aggregatori.
    Download Richiedi il documento
  • ISTAT - INDICE PREZZI AL CONSUMO FAMIGLIE DI OPERAI E IMPIEGATI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, relativo al mese di giugno 2016.
    Download Richiedi il documento
  • INDICAZIONI PER LA SCELTA TRA BANDI RELATIVI AI SERVIZI E BANDI RELATIVI AI LAVORI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    A seguito dell’attivazione nel MEPA delle categorie afferenti ai Lavori di Manutenzione, Consip ha fornito chiarimenti alle stazioni appaltanti in merito alla corretta identificazione dei Bandi MEPA nei quali attivare le proprie RDO.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTI DIRETTI ALLE SOCIETÀ IN HOUSE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Pubblicato il comunicato del presisdente dell'ANAC recante chiarimenti sull’applicazione dell’art. 192 del Codice dei contratti.
    Download Richiedi il documento
  • PROPOSTA LINEE GUIDA ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - PROCEDURA NEGOZIATE SENZA PUBBLICAZIONE BANDO (63)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Proposta di linee guida per il ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTO SERVIZI SOCIALI – OBBLIGHI DI AGGREGAZIONE E CENTRALIZZAZIONE – PERIODO TRANSITORIO (37)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Fino all’adozione del Dpcm, le stazioni appaltanti iscritte all’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (AUSA), tenuta da ANAC, possono operare come centrali di committenza in forma di aggregazione di comuni non capoluogo di provincia.
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA NEGOZIATA PER AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA - PRINCIPIO DI ROTAZIONE – ESCLUSIONE DALLA PROCEDURA DELL’AGGIUDICATARIO DEL PRECEDENTE CONTRATTO (36.2.b - 80)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’applicazione del criterio di rotazione nella procedura negoziata per gli affidamenti di servizi e forniture di valore inferiore alla soglia comunitaria consente all’amministrazione aggiudicatrice di non invitare l’operatore economico affidatario del precedente contratto.
    Download Richiedi il documento
  • DURC IRREGOLARE – REGOLARIZZAZIONE SUCCESSIVA - NON AMMESSA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    A fronte del riscontro di un DURC negativo, la concorrente si trova priva di un requisito di carattere generale che avrebbe dovuto, come specificato dal Consiglio di Stato, conservare per tutta la durata della procedura di aggiudicazione e del rapporto con la stazione appaltante.
    Download Richiedi il documento
  • OG2 - RICOMPRENDE TUTTI LAVORI SU IMMOBILI SOTTOPOSTI A TUTELA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ illegittima l’esclusione dalla gara di un’impresa che abbia prodotto certificati di esecuzione lavori su beni di interesse storico artistico, sia pure riferiti anche a lavori di impiantistica e non di particolare complessità, poiché anch’essi restano ascrivibili alla cat. OG2, e non alle categorie specialistiche corrispondenti, data la tipologia del bene oggetto dell’intervento
    Download Richiedi il documento
  • COMMISTIONE TRA REQUISITI DI PARTECIPAZIONE E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA - ILLEGITTIMO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La disponibilità di un centro cottura entro una distanza prefissata dalla sede di esecuzione del contratto può essere richiesta all’aggiudicatario dell’affidamento di un servizio mensa e ristorazione e non a tutti i partecipanti tra i requisiti di partecipazione perché tale previsione violerebbe il principio di par condicio e ostacolerebbe la più ampia partecipazione alla gara
    Download Richiedi il documento
  • TARIFFE PROFESSIONALI – DECRETO MINISTERIALE 143/2013 - INDIVIDUAZIONE CLASSI E CATEGORIE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’onere di identificare la corrispondenza di classi e categorie relativamente alle tariffe per le certificazioni previste nel D.M. 143/2013 non può che essere rivolto alla stazione appaltante.
    Download Richiedi il documento
  • CAUZIONE A GARANZIA SPESE PROMOTORE - NO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    In caso di mancanza della documentazione relativa alla cauzione di cui all’art. 153 comma 13 del Codice non è applicabile la procedura di soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • COSTO DEL PERSONALE - IMPORTO A BASE DI GARA - OGGETTO DEL RIBASSO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Il costo del personale rientra nella rendicontazione della base d’asta su cui viene praticato il ribasso percentuale dell’impresa.
    Download Richiedi il documento
  • INDAGINE DI MERCATO - NUMERO DI SOGGETTI AMMESSI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’indagine di mercato va considerata una fase prodromica all’espletamento della procedura negoziata ex articolo 57, comma 6 nella quale si procede all’individuazione dell'operatore economico che ha proposto le condizioni migliori, previa verifica del possesso dei requisiti di qualificazione.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA PRODUZIONE PASSOE DA PARTE DEI MEMBRI DEL RTI - SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La mancata produzione del passoe dei singoli componenti del raggruppamento temporaneo è suscettibile di soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • FASI PROGETTAZIONE - RAPPORTO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Le varie fasi di progettazione hanno un rapporto di stretta simmetria svolgendosi per livelli successivi di approfondimento.
    Download Richiedi il documento
  • CONCESSIONE - METODO DI CALCOLO DELL'IMPORTO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Per il calcolo dell'importo a base di gara di una concessione di servizi devono valutarsi tanto i canoni di locazione da versare all’ente appaltante, ma ancxhe i presunti ricavi di gestione.
    Download Richiedi il documento
  • LEGITTIMO L'INSERIMENTO NEL BANDO DI UNA CLAUSOLA DI GRADIMENTO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Le stazioni appaltanti possono inserire nei bandi di gara la clausola di gradimento sul divieto di affidare il subappalto ad imprese che hanno presentato autonoma offerta alla medesima gara.
    Download Richiedi il documento
  • LA VERIFICA DEI REQUISITI VIENE EFFETTUATA CON RIFERIMENTO AL TERMINE DI DEPOSITO DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Nella procedura negoziata, il possesso dei requisiti dell’attestazione soa viene valutato con riferimento al termine per la presentazione delle domande di partecipazione.
    Download Richiedi il documento
  • VALUTAZIONE DEI REQUISITI DI QUALIFICAZIONE E DI COMPROVA DEL POSSESSO DEI REQUISITI DICHIARATI IN SEDE DI GARA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La verifica del possesso dei requisiti dichiarati in sede di partecipazione da parte dei concorrenti di competenza della stazione appaltante deve essere fondato su un iter logico-giuridico caratterizzato da logicità, razionalità e ragionevolezza.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTA TEMPO E OFFERTA ECONOMICA IN UNICA BUSTA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ legittima l’allegazione in un'unica busta dell’offerta economica comprensiva dell’offerta tempo se prevista dal bando di gara.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERIO PER SELEZIONE SOGGETTI DA INVITARE - LEGITTIMA CLAUSOLA TERRITORIALITA'
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Nelle procedure ad invito, per la selezione, si può prevedere che siano privilegiate le esperienze contrattuali pregresse dell’impresa con la stazione appaltante e l’idoneità operativa rispetto al luogo d’esecuzione dei lavori
    Download Richiedi il documento
  • OBBLIGO RELAZIONE GEOLOGICA - GRAVE INCOMPLETEZZA OFFERTA TECNICA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’obbligatorietà della relazione geologica al progetto esecutivo stabilita dalla normativa non è superabile.
    Download Richiedi il documento
  • PIATTAFORMA TELEMATICA - INCOMPLETEZZA DELLA DOCUMENTAZIONE TRASMESSA PER PRESUNTO MALFUNZIONAMENTO DEL SISTEMA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Il concorrente non può far valere l’eventuale malfunzionamento del sistema ove, dalla documentazione in atti, non risulti comprovato lo stesso.
    Download Richiedi il documento
  • SPECIFICHE TECNICHE – LACUNA ATTI DI GARA E CLAUSOLA DI EQUIVALENZA – ETEREOINTEGRAZIONE DELLE PREVISIONI DELLA LEX SPECIALIS.
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Qualora gli atti di gara non riportino accanto alle specifiche tecniche la clausola di equivalenza, tale lacuna deve ritenersi colmata automaticamente grazie al principio di etero integrazione delle clausole del bando.
    Download Richiedi il documento
  • IRREGOLARITÀ DEL DURC. REGOLARIZZAZIONE POSTUMA. VIOLAZIONI GRAVI ACCERTATE PER INADEMPIMENTO DI OBBLIGHI TRIBUTARI. REVOCA DELL’AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA. (38.2;49.2)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI TECNICO- ORGANIZZATIVI – CAPACITÀ TECNICA – CRITERI DI AGGIUDICAZIONE – CONTESTAZIONE NON TEMPESTIVA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA DI GARA SVOLTA TRAMITE PIATTAFORMA TELEMATICA - INCOMPLETEZZA DELLA DOCUMENTAZIONE TRASMESSA PER PRESUNTO MALFUNZIONAMENTO DEL SISTEMA (77.5 - 77.6)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI SPECIALI – PROGETTISTI - DISCIPLINARE DI GARA – MODELLI ALLEGATI - INCONGRUENZA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Download Richiedi il documento
  • ERRONEA INDICAZIONE REQUISITO TECNICO - IN REALTA' E' UN ELEMENTO DI VALUTAZIONE DELL'OFFERTA - EFFETTI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non va annullato il disciplinare che atecnicamente individua come requisiti di “capacità tecnica”, un requisito valutato, in realtà, tra i criteri di aggiudicazione.
    Download Richiedi il documento
  • IRREGOLARITA' DURC - REVOCA AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La regolarità contributiva e fiscale deve essere mantenuta per tutto l’arco di svolgimento della gara fino al momento dell’aggiudicazione definitiva, pena la sua revoca.
    Download Richiedi il documento
  • LLPP - INDICAZIONI INTERPRETATIVE SUL SISTEMA UNICO DI QUALIFICAZIONE (83,2 - 216.14)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    comunicato del Presidente questioni interpretative relative al sistema unico di qualificazioni degli esecutori di lavori pubblici, connesse all’entrata in vigore del d.lgs n. 50/2016
    Download Richiedi il documento
  • GLI ENTI LOCALI DEVONO RICORRERE AI SOGGETTI AGGREGATORI DAL 9 AGOSTO 2016
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Dal prossimo 9 agosto anche gli enti locali, nonché loro consorzi e associazioni, sono tenuti al ricorso ai Soggetti aggregatori per gli affidamenti nelle categorie del DPCM 24 dicembre 2015.
    Download Richiedi il documento
  • PARERE SULLA NORMATIVA ART. 177, 1
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La speciale previsione dell’art. 177, comma 1, va interpretata come contemplante anche l’obbligo di carattere generale di riassorbimento di tutto il personale impiegato nell’esecuzione del contratto, con l’eventuale contemperamento degli eccezionali limiti evidenziati dalla giurisprudenza formatasi al riguardo.
    Download Richiedi il documento
  • VALUTAZIONE GRAVITA' REATO VIENE RIMESSA ALLA STAZIONE APPALTANTE - FRANCHISING DEVE ESSERE CONSIDERATO SUBAPPALTO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Ai fini della sussistenza della causa di esclusione di cui all’articolo 38, comma 1, lettera c), spetta alla stazione appaltante la valutazione in ordine alla incidenza sulla moralità professionale e alla gravità del reato.
    Download Richiedi il documento
  • NUOVO CODICE APPALTI: COMPOSIZIONE DELLA CABINA DI REGIA (212.5)
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Testo del DPCM che disciplina la Composizione e modalità di funzionamento della Cabina di regia.
    Download Richiedi il documento
  • MODIFICHE AL CODICE DELL'AMMINISTRAZIONE DIGITALE
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Modifiche ed integrazioni al Codice dell'amministrazione digitale.
    Download Richiedi il documento
  • DISTINTE PROCEDURE DI GARA CON MODALITA' DI OFFERTA DIVERSA - NON SONO COMPARABILI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non sono tra loro comparabili i prezzi offerte in due procedure tra loro distinte, una gara con lotti distinti per ciascun dosaggio del medesimo principio attivo con differenti prezzi a base d’asta e un’ altra procedura di gara con richiesta offerta di unico prezzo per U.I. per un prodotto che deve essere fornito in diverse concentrazioni.
    Download Richiedi il documento
  • AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA DEI BENI – NON ESCLUDE EFFETTI DI UNA PRECEDENTE INFORMATIVA INTERDITTIVA ANTIMAFIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’amministrazione giudiziaria dei beni connessi ad attività economiche suscettibili di condizionamento mafioso non comporta il venir meno ex tunc degli effetti preclusivi derivanti dall’interdittiva antimafia in precedenza disposta.
    Download Richiedi il documento
  • PREAVVISO DI D.U.R.C. NEGATIVO – VALIDO SOLO NEI RAPPORTI TRA IMPRESA ED ENTE PREVIDENZIALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il cosiddetto preavviso di D.U.R.C. negativo può operare soltanto nei rapporti tra impresa ed ente previdenziale.
    Download Richiedi il documento
  • CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI O DI SERVIZI -RISCHIO OPERATIVO - A CARICO DEL CONCESSIONARIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle concessioni di lavori pubblici o di servizi sussiste l’assunzione in capo al concessionario del rischio operativo legato alla gestione delle opere o dei servizi e ciò che in ambedue le ipotesi realizza l’equilibrio patrimoniale delle prestazioni è l’utile ricavato dal concessionario dalla gestione dell’opera o del servizio, cui si aggiunge (o meno) il prezzo corrisposto dalla amministrazione pubblica.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA QUALIFICAZIONE PER LE QUOTE DI ESECUZIONE - NON AMMESSO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In caso di partecipazione in RTI ciascuna impresa va qualificata per la parte delle prestazioni che si impegna ad eseguire, non potendo eventuali mancanze essere sanate mediante il soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • INFORMATIVA ANTIMAFIA - PRINCIPI DESUMIBILI DALLA NORMATIVA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La ratio dell'istituto dell’interdittiva antimafia, è volta alla salvaguardia dell'ordine pubblico economico, della libera concorrenza tra le imprese e del buon andamento della pubblica Amministrazione e presuppone "concreti elementi da cui risulti che l'attività d'impresa possa, anche in modo indiretto, agevolare le attività criminose o esserne in qualche modo condizionata".
    Download Richiedi il documento
  • VERIFICA ANOMALIA - GIUDIZIO GLOBALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La verifica dell'anomalia non mira ad individuare specifiche e singole inesattezze nella sua formulazione, mirando piuttosto ad accertare in concreto che l’offerta economica risulti nel suo complesso attendibile.
    Download Richiedi il documento
  • LA REGOLARITA' CONTRIBUTIVA DEVE SUSSISTERE AL MOMENTO DI DEPOSITO DELL'OFFERTA E PERMANERE PER TUTTA LA DURATA DEL RAPPORTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’impresa deve essere in regola con l’assolvimento degli obblighi previdenziali fin dal momento di presentazione dell’offerta e conservare tale stato per tutta la durata della procedura di aggiudicazione e del rapporto con la stazione appaltante. Non rileva la regolarizzazione concessa dall'ente previdenziale.
    Download Richiedi il documento
  • RINUNCIA ALL'APPALTO - LEGITTIMA L'ESCUSSIONE DELLA GARANZIA PROVVISORIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Legittima l'escussione della garanzia provvisoria quando l'operatore economico comunichi di volere rinunciare all’appalto, imponendo all’amministrazione di rivalutare i presupposti di convenienza sottesi alla stipula del contratto.
    Download Richiedi il documento
  • PREDETERMINAZIONE ONERI DI SICUREZZA AZIENDALI DA PARTE DELLA SA - ADEGUAMENTO DELL'OPERATORE ECONOMICO NON COMPORTA FALSITA' DICHIARAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Laddove l'impresa dichiara di sopportare costi per la sicurezza nella stessa misura di quelli indicati in via presuntiva dalla lex specialis, la detta conformità non può tradursi in una falsa o mancata dichiarazione.
    Download Richiedi il documento
  • IL TERMINE PER LA STIPULA DEL CONTRATTO NON HA NATURA PERENTORIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il termine di sessanta giorni per la stipula del contratto non ha natura perentoria e alla sua inosservanza non può farsi risalire un’ipotesi di responsabilità precontrattuale ex lege della pubblica amministrazione.
    Download Richiedi il documento
  • LINEE GUIDA RELATIVE AL RUP, OEPV E SERVIZI ATTINENTI ALLA ARCHITETTURA E INGEGNERIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Parere del Consiglio di Stato sulle Linee guida relative a Responsabile Unico del Procedimento - Offerta Economicamente Più Vantaggiosa - Servizi attinenti all’Architettura e all’Ingegneria.
    Download Richiedi il documento
  • VERIFICA REQUISITI - TERMINE PERENTORIO DI COMPROVA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il termine di comprova dei requisiti è perentorio ed essenziale. Le conseguenze immediatamente escludenti conseguono alla sua violazione e non consentono di accordare al concorrente il soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • OEPV - ALL. G DPR 207/2010 - PUNTEGGI INTERMEDI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelll’applicazione del metodo del confronto a coppie, contenute nell’Allegato G al d.P.R. n.207 del 2010 viene espressamente chiarito che in caso di incertezza di valutazione sono attribuiti punteggi intermedi.
    Download Richiedi il documento
  • SPECIFICHE TECNICHE - PRODOTTI EQUIVALENTI - DISCREZIONALITA' DELLA SA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In ordine alle specifiche tecniche, c'è la possibilità per l’amministrazione di ammettere prodotti equivalenti, senza che ciò possa comportare l'esclusione dalla gara.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE ESCLUSIONE - TERMINI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il termine di 30 giorni per impugnare decorre dal momento in cui l’impresa viene edotta, nella sostanza, delle ragioni della esclusione indipendentemente dalla successiva comunicazione formale.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE IMMEDIATA CLAUSOLE DEL BANDO - CONDIZIONI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    devono essere immediatamente impugnate le sole clausole che impediscano la partecipazione o impongano oneri manifestamente incomprensibili o del tutto sproporzionati ovvero che rendano impossibile la stessa formulazione dell'offerta.
    Download Richiedi il documento
  • SCELTA FORMULE VALUTAZIONE OFFERTA - DISCREZIONALITA' STAZIONE APPALTANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il sindacato in ordine alla scelta delle formule matematiche da usare per l’attribuzione del punteggio è ammesso unicamente in casi in cui le stesse risultino abnormi, sviate o manifestamente illogiche.
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA INTERPELLO A SEGUITO DI FALLIMENTO - APPLICAZIONE ART. 38
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella procedura d’interpello ex art. 140 d.lgs. n. 163/2006 troverà applicazione l’art. 38, comma 1, lett. c) d.lgs. n. 163/2006.
    Download Richiedi il documento
  • OBBLIGO DI STIPULA ALLE MEDESIME CONDIZIONI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Ai sensi dell'art. 140 dovrà stipularsi con l'imprenditore che ha presentato la seconda migliore offerta un contratto avente lo stesso contenuto di quello concluso con l'aggiudicatario originale e poi risolto.
    Download Richiedi il documento
  • INTERDITTIVA ANTIMAFIA - RILIEVO RAPPORTO DI PARENTELA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Ai fini della interdittiva antimafia, l'amministrazione può dare rilievo ad un rapporto di parentela, quando risulti che le decisioni dell'impresa sulla sua attività possano essere influenzate, anche indirettamente, dalla mafia attraverso la famiglia.
    Download Richiedi il documento
  • ESAME DEL RICORSO PRINCIPALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’esame del ricorso principale e’ doverosa a prescindere dal numero di imprese che hanno partecipato alla gara quando l’accoglimento dello stesso produce, come effetto conformativo, un vantaggio, anche mediato e strumentale, per il ricorrente principale.
    Download Richiedi il documento
  • OBBLIGO INDICAZIONE ONERI DI SICUREZZA NELL'OFFERTA PENA ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In tutte le gare pubbliche indette per l'affidamento di appalti di lavori, servizi e forniture le imprese sono obbligate a indicare in sede di offerta economica gli oneri di sicurezza aziendali (c.d. costi di sicurezza interni), e tale obbligo costituisce un precetto imperativo che integra la lex specialis ove questa sia silente sul punto.
    Download Richiedi il documento
  • ACCESSO ATTI INFORMALE - TERMINE CONSULTAZIONE CONTROINTERESSATA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'art. 79 si limita a prevedere unicamente il termine accelerato di 10 gg per consentire l'accesso agli atti di gara, ma non esclude in alcun modo che entro il suddetto termine l'amministrazione destinataria della richiesta debba interessare la controinteressata all'istanza di accesso.
    Download Richiedi il documento
  • RISARCIMENTO DEL DANNO ANCHE SE GARANZIA PROVVISORIA NON RICHIESTA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il principio generale sulla risarcibilità del danno si applica pur se il bando non abbia richiesto il versamento della cauzione provvisoria o la presentazione della polizza fideiussoria.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO - MESSA A DISPOSIZION RISORSE - CONCRETA VERIFICA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'indagine circa l'efficacia dell’assolvimento degli obblighi dichiarativi previsti dall'art. 49 dev'esser svolta in concreto.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI GENERALI - NEGLIGENZA E MALAFEDE - DISCREZIONALITA' PA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La valutazione relativa al venir meno ab imis di quell'elemento fiduciario previsto dall’art. 38 comma 1, lett. f, D.Lgs. n. 163/2006 , che deve connotare il successivo rapporto negoziale va rimessa all’apprezzamento discrezionale della stazione appaltante.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE AGGIUDICAZIONE - DECORSO TERMINI - CONOSCENZA FATTO LESIVO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La disposizione di cui all’art. 79, comma 5, cod. contratti pubblici, va coordinata con le regole generali in materia di termine per proporre ricorso, ed in particolare con la «conoscenza» cui si riferisce l’art. 120, comma 5, del codice del processo amministrativo.
    Download Richiedi il documento
  • OEPV - INDIVIDUAZIONE OFFERTE ANOMALE - ATTIVITA' DI RIPARAMETRAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il punteggio da prendere in considerazione ai fini dell’anomalia è quello effettivo, conseguito da ciascuna offerta, e non quello più alto risultante dall’eventuale attività di riparametrazione effettuata dalla stazione appaltante che abbia previsto di esercitare tale facoltà, la quale ha il solo scopo di preservare l’equilibro fra i diversi elementi – qualitativi e quantitativi – stabiliti nel caso concreto per la valutazione dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • ISCRIZIONE CASELLARIO INFORMATICO ANAC - IPOTESI DI TASSATIVITA' MOTIVI DI ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’iscrizione nel casellario ANAC avviene per le fattispecie derivanti dall’esclusione adotta nei casi tassativamente e specificamente previsti dal codice dei contratti.
    Download Richiedi il documento
  • SPECIFICHE TECNICHE - PRIVA DI GIUSTIFICAZIONE OGGETTIVA - ILLEGITTIMITA’
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le specifiche tecniche prive di giustificazione oggettiva sono illegittime.
    Download Richiedi il documento
  • VALUTAZIONE OFFERTE TECNICHE - COEFFICIENTI DI PONDERAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non è vietato ex se dall’ordinamento comunitario l’introduzione di coefficienti di ponderazione dei subcriteri di valutazione non previsti dalla lex specialis dopo l’apertura delle offerte, col vincolo però dell’immodificabilità del peso ponderale e rispetto principio di non discriminazione.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO - APPLICAZIONE ESTESA A TUTTI I REQUISITI SPECIALI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’art. 49 del d.lgs. nr. 163/2006 avvalora l' applicabilità generale dell’avvalimento, estendendone la praticabilità in relazione ai requisiti di “carattere economico, finanziario, tecnico, organizzativo”.
    Download Richiedi il documento
  • GIURISDIZIONE ESCLUSIVA G.A.– CONTROVERSIE IN FASE DI GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le controversie relative alla fase di esecuzione del contratto rientrano nella giurisdizione dell’autorità giudiziaria ordinaria come quella relativa alla fattispecie in esame, cioè alla cognizione dei comportamenti e degli atti assunti prima dell’aggiudicazione della gara e nella successiva fase compresa tra l’aggiudicazione e la stipula del contratto.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE - RETTIFICA ERRORI MATERIALI - AMMESSA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle ipotesi in cui l’effettiva volontà negoziale è stata comunque espressa nell’offerta e risulta palese che la dichiarazione discordante non è voluta, si ritiene legittimo la rettifica di errori materiali o refusi.
    Download Richiedi il documento
  • MODULO OFFERTA IN BIANCO - INSERITO IN BUSTA ERRATA - NO ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’inserimento del modulo relativo all’offerta economica in bianco, in una busta diversa da quella prescritta non è riconducibile nell’ambito delle cause di esclusione tassativamente prescritte dal legislatore.
    Download Richiedi il documento
  • LA CAMPIONATURA PUò ESSERE RICHIESTA QUALE ELEMENTO DELL'OFFERTA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il campione può essere individuato dalla stazione appaltante quale un aspetto essenziale dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • ESAME GIUSTIFICAZIONI - DISCREZIONALITA' TECNICA DELLA STAZIONE APPALTANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’esame delle giustificazioni prodotte dai concorrenti a dimostrazione della non anomalia della propria offerta rientra nella discrezionalità tecnica della Stazione Appaltante.
    Download Richiedi il documento
  • LEGITTIMA L'INDAGINE DI MERCATO ESTESA AD IMPRESE MUNITE DELLA NECESSARIA ATTESTAZIONE SOA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Legittima la manifestazione di interesse estesa anche alle imprese non munite della classifica SOA necessaria per l’esecuzione dei lavori.
    Download Richiedi il documento
  • PAGAMNENTO SANZIONE E' DOVUTO INDIPENDENTEMENTE DALLA INTEGRAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La sanzione è dovuta indipendentemente dall’integrazione o regolarizzazione delle dichiarazioni da parte del concorrente che ha dato causa al doveroso esercizio del potere di soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • CENTRALI DI COMMITTENZA - SUDDIVISIONE TERRITORIO IN LOTTI E RIPARTIZIONE REQUISITI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La scelta della centrale di committenza di suddividere il territorio nazionale in lotti di dimensioni tali da richiedere un fatturato specifico per la partecipazionesolo degli operatori più rilevanti del mercato, viola il fondamentale principio del favor partecipationis.
    Download Richiedi il documento
  • TERMINE SOCCORSO ISTRUTTORIO HA NATURA PERENTORIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    I termini previsti per la verifica dei requisiti di ammissione ad una procedura concorsuale, sia dall’art. 38, co. 2-bis, sia dall’art. 48 del d. lgs n. 163 del 2006, hanno carattere essenzialmente perentorio.
    Download Richiedi il documento
  • IMPOSSIBILITA' DI ESTENDERE OBBLIGO DICHIARATIVO A SOGGETTI NON PREVISTI ALL'ART. 38
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il principio di tassatività delle cause di esclusione dalle gare sancito dall'art. 46 comma 1 bis, d.lg. n. 163 del 2006, comporta l'impossibilità di estendere l'obbligo dichiarativo a soggetti non direttamente contemplati dall'art. 38.
    Download Richiedi il documento
  • VERIFICA ANOMALIA OFFERTA - OFFERTA NON E' ANOMALA SE LA GIUSTIFICAZIONE RIGUARDA IL 90% DEL PREZZO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'offerta non è anomala se l'operatore economico giustifica quasi il 90% del prezzo offerto.
    Download Richiedi il documento
  • SUBAPPALTO NECESSARIO - NON E' NECESSARIO INDICARE NOMINATIVO DSEL SUBAPPALTATORE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In sede di gara pubblica l’indicazione del nominativo del subappaltatore già in sede di presentazione dell’offerta non è obbligatoria neanche nell’ipotesi in cui il concorrente non possieda la qualificazione nelle categorie scorporabili.
    Download Richiedi il documento
  • SOCCORSO ISTRUTTORIO – REGOLARIZZAZIONE – SANZIONE PECUNIARIA (83.9)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il combinato disposto degli artt. 38 co. 2bis e 46 co. 1ter del d.lgs. 163/2006, sancisce il principio in base al quale il concorrente che abbia presentato una offerta mancante di un elemento prescritto, deve pagare la relativa sanzione pecuniaria anche se decide di non regolarizzarla mediante ricorso al soccorso istruttorio. La disciplina del nuovo Codice (d.lgs 50/2016), invece, all’art. 83 co. 9 stabilisce che la sanzione pecuniaria prevista in caso di irregolarità essenziale è dovuta soltanto se il concorrente decida di avvalersi di tale istituto.
    Download Richiedi il documento
  • DEFINIZIONE DI IRREGOLARITA' ESSENZIALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Eventuali irregolarità nella dichiarazione ex art. 80 devono ritenersi essenziali in quanto incidenti sull’individuazione del requisito in capo all’impresa stessa (ovvero ai soggetti operanti al suo interno). In sintesi le carenze essenziali riguardano l’impossibilità di stabilire se il singolo requisito contemplato dal comma 1 dell’art. 38 sia posseduto o meno e da quali soggetti (indicati dallo stesso articolo).
    Download Richiedi il documento
  • DIVIETO RINNOVO CONTRATTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il divieto di rinnovo tacito ed espresso dei contratti pubblici - espressamente previsto dall’art. 57 co. 7 D.lgs. 163/2006, - determinando una ulteriore procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando è diretta espressione dei principi di tutela della concorrenza, di derivazione europea.
    Download Richiedi il documento
  • APPLICAZIONE PRINCIPIO DI ROTAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il principio di rotazione comporta l’esclusione dall’invito di coloro che siano risultati aggiudicatari di precedenti procedure dirette all’assegnazione di un appalto avente lo stesso oggetto di quello da aggiudicare.
    Download Richiedi il documento
  • APPALTI SSN - OBBLIGO DI RICORSO ALLE CENTRALI DI COMMITTENZA O ALLA CONSIP
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Gli enti del servizio sanitario nazionale sono tenuti ad approvvigionarsi, relativamente alle categorie merceologiche del settore sanitario, avvalendosi delle centrali regionali di committenza di riferimento, ovvero della consip. L’alternatività implica l’equivalenza tra le centrali regionali di committenza e la consip, e non la priorità delle prime.
    Download Richiedi il documento