Principali novità normative e giuridiche sugli Appalti Pubblici mese di novembre

  • DM DI MODIFICA DURC ON LINE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    D.M. di modifica del D.M. 30 gennaio 2015 - DURC "on line"
    Download Richiedi il documento
  • RETTIFICA - LINEA GUIDA N 1 DI ATTUAZIONE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - SERVIZI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA (23 - 24 - 157)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Rettifica delle Linee guida n. 1/2016 relative all'affidamento dei servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria
    Download Richiedi il documento
  • AVVITA LA CONSULTAZIONE - PUBBLICAZIONE DELIBERA A CONTRARRE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Consultazione on line del 25 novembre 2016 - invio contributi entro il 14 dicembre 2016 - Schema di Linee guida recanti indicazioni sull’attuazione degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016
    Download Richiedi il documento
  • ATTO DI SEGNALAZIONE AL GOVERNO E AL PARLAMENTO - PROIPOSTA DI MODIFICA DELL'ART. 77 DEL D.LGS 50/2016
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Atto di segnalazione al Governo e al Parlamento - Proposta di modifica art. 77 del D.Lgs 50/2016.
    Download Richiedi il documento
  • PROPOSTA LINEE GUIDA ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - COMMISSIONI DI GARA (78)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Proposta linee Guida attuative del nuovo codice degli appalti e delle concessioni: Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici.
    Download Richiedi il documento
  • EFFETTI DEL RATING DI LEGALITA' NELLA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI DA PARTE DEL SISTEMA BANCARIO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La Banca d'Italia pubblica i dati aggregati sugli effetti del “rating di legalità”, attribuito dall’AGCM alle imprese che ne hanno fatto richiesta, nella concessione di finanziamenti da parte del sistema bancario.
    Download Richiedi il documento
  • ANAC - REGOLAMENTO IN MATERIA DI ESERCIZIO DEL POTERE SANZIONATORIO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Regolamento in materia di esercizio del potere sanzionatorio, ai sensi dell'articolo 47 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, come modificato dal decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97.
    Download Richiedi il documento
  • ATTO DI SEGNALAZIONE AL GOVERNO E AL PARLAMENTO - PROPOSTA DI MODIFICA DELL'ART. 77 DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 APRILE 2016, N. 50.
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Atto di segnalazione al Governo e al Parlamento - Proposta di modifica dell’art. 77 del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
    Download Richiedi il documento
  • AFFIDAMENTO IN HOUSE - SERVIZI DI SUPPORTO MONITORAGGIO SISTRI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’organismo in house di un ministero non può essere considerato di per sé, a priori, come soggetto in house di un altro dicastero e addirittura dell’intera pubblica amministrazione centrale.
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTO DI CONCESSIONE – NECESSARIO TRASFERIMENTO DEL RISCHIO OPERATIVO (165)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Ai fini dell’inquadramento di un contratto come concessione è necessario che sia trasferito sul concessionario il rischio operativo, ovvero il rischio legato alla gestione del servizio sul lato della domanda o sul lato dell’offerta o di entrambi.
    Download Richiedi il documento
  • GLI INCENTIVI DEVONO ESSERE RICONOSCIUTI ANCHE NEGLI AFFIDAMENTI DI SERVIZI E FORNITURE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Gli incentivi ex art. 113 devono essere riconosciuti anche agli gli appalti di forniture e servizi, senza che sia necessaria per il riconoscimento dell'incentivo, la presenza di un appalto misto ossia di un appalto di un servizio o fornitura collegato ad un lavoro pubblico.
    Download Richiedi il documento
  • CODICE COMPORTAMENTO UNIVERSITA' PUBBLICHE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Codice di comportamento delle università pubbliche
    Download Richiedi il documento
  • TRASMISSIONE VARIANTI IN CORSO D'OPERA (106.14)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L'ANAC fornisce il nuovo Modulo di trasmissione delle varianti in corso d’opera dei contratti di lavori da compilarsi a cura del responsabile del procedimento.
    Download Richiedi il documento
  • OMESSA INDICAZIONE COSTI SICUREZZA AZIENDALI - ILLEGITTIMA ESCLUSIONE
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non è possibile escludere un offerente da una procedura di appalto in caso di inosservanza dell’obbligo di indicare separatamente nell’offerta i costi aziendali per la sicurezza se tale obbligo “non risulta espressamente dai documenti di gara o dalla normativa nazionale, bensì emerge da un’interpretazione di tale normativa”.
    Download Richiedi il documento
  • ATTRIBUZIONE PUNTEGGI OFFERTA TECNICA - POTERI DELLA COMMISSIONE DI GARA (95)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ illegittima l’attribuzione del punteggio dell’offerta tecnica da parte della commissione di gara laddove i concorrenti non siano posti in condizione di sapere che una parte del punteggio era riservata ad eventuali migliorie proposte.
    Download Richiedi il documento
  • RETTIFICA - LINEA GUIDA N 4/2016 PROCEDURE AFFIDAMENTO SOTTOSOGLIA (36)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Rettifica delle Linee guida n. 4/2016 relative alle procedure per l'affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici.
    Download Richiedi il documento
  • VARIANTI CONTRATTUALI - PRESUPPOSTI E LIMITI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    I presupposti legittimanti il ricorso alla variante ex art. 132, comma 1, lett.b) è demandato alla SA, senza esservi alcun aumento di costo.
    Download Richiedi il documento
  • SOCCORSO ISTRUTTORIO REQUISITI PROGETTAZIONE ESECUTIVA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ legittimo il ricorso al soccorso istruttorio per permettere al RTI la regolarizzazione del possesso dei requisiti speciali per la progettazione, dichiarati, in sede di offerta, con riguardo alla progettazione definitiva, anziché alla progettazione esecutiva.
    Download Richiedi il documento
  • RICHIESTA POLIZZA ASSICURATIVA A GARANZIA - ILLEGITTIMITA' CLAUSOLA CONTRATTUALE SE NON PREVISTA NEL BANDO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non è legittima la clausola contrattuale che imponga all’aggiudicatario l’obbligo di costituire una polizza assicurativa ulteriore a garanzia del periodo di manutenzione offerto in sede di gara, senza una corrispondente specifica previsione nella lex specialis.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTA ECONOMICA - UTILE PARI A ZERO - INAFFIDABILITA'
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’offerta economica, nell’ambito di un appalto integrato, per la specifica parte riferita alla progettazione, non può ritenersi affidabile e seria implicando un utile pari a zero per i progettisti.
    Download Richiedi il documento
  • VERIFICA ANOMALIA OFFERTA - INCONGRUITA' - ESCLUSIONE DALLA GARA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ legittimo escludere il concorrente aggiudicatario provvisorio per aver fornito giustificazioni incongrue che facciano ritenere nel suo complesso inaffidabile e anomala l’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • SERVIZIO DI RISTORAZIONE OSPEDALIERA -
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ legittimo il bando di gara che tenga conto dei prezzi di riferimento come base di calcolo e stabilisca la possibilità di offrire investimenti relativi a potenziamento e adeguamento tecnologico delle attrezzature e degli impianti utilizzati per il servizio di ristorazione.
    Download Richiedi il documento
  • FORNITORI PRESTATORI NON SOGGETTI A TENTATIVO INFILTRAZIONE MAFIOSA
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Modifiche al decreto del presidente del consiglio dei ministri 18 aprile 2013 per l'istituzione e l'aggiornamento degli elenchi dei fornitori prestatori di servizi ed esecutori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa, di cui all'art. 1 comma 52, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
    Download Richiedi il documento
  • LAVORI - REGOLAMENTO INDIVIDUAZIONE CATEGORIE SIOS (89)
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Regolamento recante individuazione delle opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessita' tecnica e dei requisiti di specializzazione richiesti per la loro esecuzione, ai sensi dell'articolo 89, comma 11, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
    Download Richiedi il documento
  • GRAVE NEGLIGENZA - OMESSA DICHIARAZIONE NOTA PA - NO ESCLUSIONE GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'omessa dichiarazione della nota della Stazione appaltante, nella fase d'esecuzione delle prestazioni relative ad un precedente rapporto contrattuale intrattenuto con la società concorrente, in risposta alla contestazione relativa alla fatturazione di pezzi di ricambio, contenente il riferimento all'art. 38, lett f) d.lgs. 163/06 – in quanto già conosciuta dalla stazione appaltante esonerava la società ricorrente dall'obbligo dichiarativo, sì che la sua omessa dichiarazione non integrava gli estremi della causa d'esclusione.
    Download Richiedi il documento
  • CONDANNA PENALE OMESSA DICHIARAZIONE REATI PATTEGGIATI - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il riferimento, in un modello di gara, all'onere di dichiarare tutti i reati, indipendentemente dalla loro gravità, è in linea con la normativa (ratione temporis applicabile) disciplinata dall'art. 38, comma 2, d.lgs. n. 163/2006.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA DICHIARAZIONE CONDANNE PENALI - NO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’omissione e/o la falsa attestazione circa l’esistenza di precedenti penali, comporta senz’altro l’esclusione dalla gara.
    Download Richiedi il documento
  • SOGLIA DI SBARRAMENTO – DISCREZIONALITA’ AMMINISTRAZIONE – RATIO: ELEVATO LIVELLO QUALITATIVO OFFERTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il legislatore rimette alla stazione appaltante la facoltà di determinare una soglia di sbarramento, precisando che quest’ultima va prefissata nella lex specialis al fine di consentire a tutti i partecipanti alla procedura di avere, sin dall’inizio, piena contezza degli elementi che incidono sulla aggiudicazione. La ratio è quella di addivenire ad un elevato livello qualitativo delle offerte.
    Download Richiedi il documento
  • PROJECT FINANCING – SCELTA DEL PROMOTORE - DISCREZIONALITÀ AMMINISTRATIVA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In merito alla procedura del project financing la disciplina positiva in materia distingue nettamente la fase preliminare della individuazione del promotore e la successiva fase selettiva finalizzata all'affidamento della concessione. In particolare la scelta del promotore è connotata da amplissima discrezionalità amministrativa, essendo intesa alla valutazione dell'esistenza stessa di un interesse pubblico che giustifichi, alla stregua della programmazione delle opere pubbliche, l'accoglimento della proposta formulata dall'aspirante promotore.
    Download Richiedi il documento
  • SUPERAMENTO LIMITI LUNGHEZZA OFFERTA - ILLEGITTIMA L'ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In difetto di diversa previsione della legge di gara, il superamento dei limiti fisici di un'offerta, cartacei o digitali, non può costituire di per sé motivo di esclusione di un operatore partecipante alla gara.
    Download Richiedi il documento
  • CLAUSOLA DI GRADIMENTO - ILLEGITTIMA NELLE PROCEDURE AD INVITO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle procedure negoziate, la c.D. “clausola di gradimento”, che vieta ai partecipanti di affidare in subappalto parte delle opere ad altro concorrente alla medesima gara, non opera nell'ipotesi in cui il soggetto individuato quale subappaltatore abbia presentato la manifestazione di interesse ad essere invitato alla procedura ma non sia stato sorteggiato dalla stazione appaltante ed invitato alla gara.
    Download Richiedi il documento
  • APPALTO SOTTO SOGLIA – SERVIZI DI NATURA INTELLETTUALE – CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE –ART. 95, D.LGS. N. 50 DEL 2016 (95.3-95.4)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Ai sensi dell’art. 95, commi 3 e 4, d.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, è illegittima la scelta dell’amministrazione di aggiudicare con il sistema del minor prezzo, anziché con quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, una procedura aperta ex art. 60 dello stesso d.Lgs. N. 50, sotto soglia di rilevanza comunitaria, per l’appalto del servizio di sorveglianza sanitaria, avente natura intellettuale.
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA NEGOZIATA - PRINCIPIO DI ROTAZIONE E PRINCIPIO DI CONCORRENZA – VA PRIVILEGIATO IL SECONDO (63.6)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il principio di “rotazione” degli operatori economici da invitare nelle procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando di gara, pur essendo funzionale ad assicurare un certo avvicendamento delle imprese affidatarie, non ha una valenza precettiva assoluta per le stazioni appaltanti, sì che, a fronte di una normativa che pone sullo stesso piano i principi di concorrenza e di rotazione, la prevalente giurisprudenza si è ripetutamente espressa nel senso di privilegiare i valori della concorrenzialità e della massima partecipazione.
    Download Richiedi il documento
  • PREVISIONE CHIARA DELLA LEX SPECIALIS – INOSSERVANZA – AUTORESPONSABILITA’ DEL CONCORRENTE – NO SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In presenza di una previsione chiara e dell’inosservanza di questa da parte di un concorrente, l'invito alla integrazione costituirebbe violazione del principio della par condicio per mezzo della sanatoria di una documentazione incompleta o insufficiente ad attestare il possesso del requisito di partecipazione da parte del concorrente che non ha presentato, nei termini e con le modalità previste dalla lex specialis, una dichiarazione o documentazione conforme.
    Download Richiedi il documento
  • D.LGS. 163/06 - MANCATA INDICAZIONE ONERI DI SICUREZZA – NESSUNA SPECIFICAZIONE LEX SPECIALIS - OBBLIGO DI SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La sentenza 19/2016 dell’Adunanza Plenaria del CdS ha affermato che per le gare bandite anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs 50/2016, nelle ipotesi in cui l’obbligo di indicazione separata dei costi di sicurezza aziendale non sia stato specificato dalla legge di gara, e non sia in contestazione che l’offerta rispetti i costi minimi di sicurezza aziendale, l’esclusione del concorrente non può essere disposta se non dopo che lo stesso sia stato invitato a regolarizzare l’offerta mediante l’attivazione del soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • RITO SUPERSPECIALE - TERMINE PROPOSIZIONE APPELLO – 30 GG (204)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il termine di trenta giorni per la proposizione dell’appello introdotto dall’art. 204 del d.lgs. n. 50 del 2016 si riferisce alle sole impugnazioni delle decisioni pronunciate nell’ambito del rito “superspeciale” introdotto dalla medesima disposizione.
    Download Richiedi il documento
  • COLLEGAMENTO SOSTANZIALE – UNICO CENTRO DECISIONALE - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’accertamento della sussistenza di un unico centro decisionale costituisce motivo in sé sufficiente a giustificare l’esclusione delle imprese dalla procedura selettiva, non essendo necessario verificare che la comunanza a livello strutturale delle imprese partecipanti alla gara abbia concretamente influito sul rispettivo comportamento nell’ambito della gara.
    Download Richiedi il documento
  • APERTURA OFFERTE TECNICHE – SEDUTA PUBBLICA - OBBLIGO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'apertura delle offerte tecniche in seduta pubblica risponde all'esigenza di tutela della parità di trattamento dei concorrenti ma anche dell'interesse pubblico alla trasparenza ed all'imparzialità dell'azione amministrativa. Trattandosi di un passaggio essenziale della procedura concorsuale, la mancata pubblicità delle sedute di gara costituisce una violazione sostanziale, che invalida la procedura.
    Download Richiedi il documento
  • LEX SPECIALIS - AVVISO DI MODIFICA - MANCATA PUBBLICAZIONE GURI - ILLEGITTIMITA’
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E’ illegittimo l’avviso di modifica della lex specialis che non venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale, per contrasto con i principi di pubblicità e di concorrenza, vigendo un divieto di modificare o integrare la lex specialis se non attraverso atti che abbiano goduto delle identiche garanzie di pubblicità dovute per il bando di gara.
    Download Richiedi il documento
  • GARA D’APPALTO - MANCATA PARTECIPAZIONE – RICHIESTA DI ANNULLAMENTO PER CLAUSOLE ESCLUDENTI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’operatore economico che si è astenuto dal partecipare ad una selezione non è legittimato a chiederne l’annullamento, a meno che non impugni le clausole ritenute immediatamente escludenti, quali quelle che introducono requisiti di partecipazione arbitrari o che determinano una abnorme restrizione all’accesso alla selezione. Non sono invece tali quelle che individuano l’entità dell’importo posto a base di gara soprattutto nel caso in cui almeno una impresa abbia partecipato alla selezione e la sua offerta sia stata ritenuta meritevole di aggiudicazione.
    Download Richiedi il documento
  • RTI COSTITUENDO – OBBLIGO DI SOPRALLUOGO - VA RIFERITO A CIASCUN OPERATORE COINVOLTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In caso di RTI costituendo, l’obbligo di eseguire il sopralluogo grava su ciascun concorrente coinvolto e l’attestato di sopralluogo deve riferirsi a ciascuno di questi. In alternativa, le imprese partecipanti devono dichiarare per iscritto la volontà di delegare ad una sola di esse l’esecuzione del sopralluogo, cui poi il relativo attestato farà riferimento.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERI AGGIUDICAZIONE – OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU’ VANTAGGIOSA – COMPOSIZIONE COMMISSIONE GIUDICATRICE (77)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’esperienza nello specifico settore dei componenti della Commissione è richiesta solo e soltanto per l’attribuzione dei punteggi relativi all’offerta tecnica al punto che la necessità di costituire una commissione di gara sussiste solo nel caso in cui il criterio di aggiudicazione sia quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
    Download Richiedi il documento
  • ENTRATA IN VIGORE DELLE NUOVE REGOLE PROCESSUALI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le nuove regole processuali, introdotte dall’art. 204, d.lgs. n. 50 del 2016, che ha novellato l’art. 120 c.p.a., si applicano solo alle procedure bandite dopo la data dell’entrata in vigore del nuovo Codice .
    Download Richiedi il documento
  • ACCERTAMENTO DELLA IRREGOLARITA' CONTRIBUTIVA DEVE ESSERE DEFINITIVO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'accertamento della irregolarità contributiva non è definitivo fino a quando la definizione del rapporto tributario è ancora esposta all'oppugnabilità o alla negazione giudiziale.
    Download Richiedi il documento
  • LINEE GUIDA ANAC: INDICAZIONE DEI MEZZI DI PROVA E DELLE CARENZE NELL'ESECUZIONE DI UN PRECEDENTE CONTRATTO CHE POSSONO CONSIDERARSI SIGNIFICATIVE PER LA DIMOSTRAZIONE DELLE CIRCOSTANZE DI ESCLUSIONE DI CUI ALL'ART. 80, V CO, LET. C
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Linee guida ANAC "indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell'esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all'art. 80, comma 5, lett. c) del codice",
    Download Richiedi il documento
  • PARERE SULLO SCHEMA DI DECRETO DEL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI EX ART. 24, CO II E IV
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti recante "definizione dei requisiti che devono possedere gli operatori economici per l'affidamento dei servizi di architettura e ingegneria e individuazione dei criteri per garantire la presenza di giovani professionisti, in forma singola o associata, nei gruppi concorrenti ai bandi relativi a incarichi di progettazione, concorsi di progettazione e di idee, ai sensi dell'art. 24, commi 2 e 5 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50".
    Download Richiedi il documento
  • LINEE GUIDA RELATIVE PROCEDURE NEGOZIATE DI UN BANDO NEL CASO DI FORNITURE E SERVIZI RITENUTI INFUNGIBILI, ART. 63.2.B- 3.B - 5
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Linee guida dell'ANAC relative alle procedure negoziate senza pubblicazione di un bando di gara nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili.
    Download Richiedi il documento
  • MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI - SCHEMA DI DECRETO DI APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA INERENTI IL DIRETTORE DEI LAVORI ED IL DIRETTORE DELL'ESECUZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Ministero delle infrastrutture e dei trasporti gabinetto - Schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di approvazione delle linee guida recanti "Il Direttore dei lavori: modalità di svolgimento delle funzioni di direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell'esecuzione del contratto" e "Il Direttore dell'Esecuzione: modalità di svolgimento delle funzioni di coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dell'esecuzione del contratto".
    Download Richiedi il documento
  • SUBAPPALTO – AUTORIZZAZIONI DEL SUBAPPALTATORE POST AGGIUDICAZIONE – IRRILEVANZA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    È legittima l’aggiudicazione di un appalto anche se il subappaltatore non dispone delle necessarie autorizzazioni e certificazioni, posto che “le vicende successive all’aggiudicazione non possono rilevare” in queste controversie.
    Download Richiedi il documento
  • ART. 45 DIRETTIVA 2004/18/CE – OBBLIGO DI PAGAMENTO CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI – ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’articolo 45 della direttiva 2004/18/CE deve essere interpretato nel senso che non osta a una normativa nazionale che obbliga l’amministrazione aggiudicatrice a considerare quale motivo di esclusione una violazione in materia di versamento di contributi previdenziali ed assistenziali risultante da un certificato richiesto d’ufficio dall’amministrazione, qualora tale violazione sussistesse alla data della partecipazione ad una gara anche se non sussisteva più alla data dell’aggiudicazione o della verifica d’ufficio.
    Download Richiedi il documento
  • IMMODIFICABILITÀ SOGGETTIVA DELL’AFFIDATARIO – ESTROMISSIONE DA A.T.I. – GIURISDIZIONE ORDINARIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Sono devolute alla cognizione del giudice ordinario e non a quella del giudice amministrativo, le questioni relative a vicende societarie che coinvolgono posizioni di diritto soggettivo nei rapporti interni tra i partecipanti all’ATI, e nella fattispecie, attinenti alla presunta assoluta immodificabilità soggettiva dell’ATI affidatario del servizio.
    Download Richiedi il documento
  • ACCESSO DIFENSIVO - TITOLARITÀ DI UNA POSIZIONE GIURIDICAMENTE RILEVANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’accesso agli atti richiesto dall’operatore che sia stato escluso, deve trovare giustificazione sulla titolarità di una posizione giuridicamente rilevante, com’è quella relativa alla necessità di porre in essere e sostenere una adeguata difesa in giudizio.
    Download Richiedi il documento
  • ASSENZA CONDANNE – DUE SOCI AL 50% - OBBLIGO DICHIARATIVO PER ENTRAMBI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’espressione “socio di maggioranza” si intende riferita anche ai due soci titolari ciascuno del 50% del capitale sociale, e ciò per garantire che non partecipino alla gara concorrenti in forma societaria i cui soci idonei ad influenzare le decisioni societarie, non posseggano i requisiti morali richiesti.
    Download Richiedi il documento
  • CONCESSIONI - REQUISITI GENERALI - APPLICAZIONE CODICE CONTRATTI OVE NON DEROGATO DALLA LEX SPECIALIS
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le disposizioni dell’art. 38 d.lgs. 163/06, essendo finalizzate ad individuare i requisiti di moralità e affidabilità dei contraenti pubblici trovano applicazione ove non derogate dalla lex specialis, anche per le gare relative alla concessione delle aree demaniali.
    Download Richiedi il documento
  • REVOCA AGGIUDICAZIONE - AMMESSA - PRIMA DELLA STIPULA DEL CONTRATTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle procedure di aggiudicazione di appalti pubblici, mentre la revoca resta impraticabile dopo la stipula del contratto d’appalto, dovendo utilizzarsi, in quella fase, il diverso strumento del recesso, prima del perfezionamento del documento contrattuale, al contrario, l’aggiudicazione è pacificamente revocabile.
    Download Richiedi il documento
  • RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO - CORRISPONDENZA TRA QUOTE DI PARTECIPAZIONE E QUOTE DI ESECUZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In base all’art. 37, co. 13 del D. Lgs. 163/2006 l’indicazione delle quote partecipative delle imprese costituenti l’ATI implica la quota parte dei lavori che eseguirà ciascun associato, dovendo sussistere esatta corrispondenza tra quota di lavori e quota di effettiva partecipazione al raggruppamento. La legge attribuisce alla dichiarazione di tali quote il valore legale predeterminato dell’assunzione dell’impegno da parte delle imprese di eseguire i lavori in misura corrispondente.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA – MANCATA INDICAZIONE NEL MODELLO BANDO – NO ESCLUSIONE AUTOMATICA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mancata previsione dell’obbligo di indicazione degli oneri di sicurezza nel bando di gara, la predisposizione da parte dell’Amministrazione di moduli privi di un riferimento alla voce in questione, fanno sì che l’applicazione della regola dell’esclusione automatica, senza il previo soccorso istruttorio, si traduca in un risultato confliggente con i principi di certezza del diritto, tutela dell’affidamento, nonché con quelli di trasparenza, proporzionalità e par condicio.
    Download Richiedi il documento
  • COLLEGAMENTO SOSTANZIALE – PROVA CERTA SEGRETEZZA OFFERTE E GENUINITA’ COMPETIZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Solo una prova certa e irrefutabile che, malgrado la situazione di collegamento sostanziale, comunque il principio di segretezza delle offerte e l’esigenza di ordine imperativo che la competizione tra i concorrenti alla procedura di affidamento sia genuina non sono stati violati, può escludere l’ipotesi prevista dalla lettera m-quater art. 38 d.lgs. 163/06.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI GENERALI - REGOLARITÀ FISCALE – PROVVEDIMENTO DI RATEIZZAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Deve ritenersi non ammissibile la partecipazione alla procedura di gara del soggetto che, al momento della scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione, non abbia conseguito il provvedimento di accoglimento dell'istanza di rateizzazione.
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA TELEMATICA - APERTURA OFFERTE TECNICHE – SEDUTA PUBBLICA NON NECESSARIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella procedura telematica non è necessaria una seduta pubblica per l’apertura delle offerte tecniche. La gestione telematica della gara offre il vantaggio di una maggiore sicurezza nella “conservazione” dell’integrità delle offerte in quanto permette automaticamente l’apertura delle buste in esito alla conclusione della fase precedente e garantisce l’immodificabilità delle stesse, nonché la tracciabilità di ogni operazione compiuta.
    Download Richiedi il documento
  • COMMISSIONE DI GARA - VALUTAZIONE OFFERTE TECNICHE - LIMITI AL SINDACATO GIURISDIZIONALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il giudizio sulla legittimità delle determinazioni (effettuate dalle Commmissioni) non può estendersi fino a scrutinare il merito dei pertinenti giudizi tecnici, se non nelle limitate ipotesi in cui gli stessi risultino assunti sulla base di una fallace rappresentazione della realtà fattuale o in esito ad una delibazione del tutto illogica o arbitraria della qualità dell’offerta tecnica.
    Download Richiedi il documento
  • SUBAPPALTO QUALIFICATORIO – OMESSA DICHIARAZIONE - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La dichiarazione di subappalto può essere limitata alla indicazione della volontà di concludere un subappalto nelle sole ipotesi in cui (ciò) rappresenti una facoltà; la dichiarazione deve indicare il subappaltatore e dimostrare il possesso dei (relativi) requisiti di qualificazione, nelle ipotesi in cui il subappalto si renda necessario a cagione del mancato autonomo possesso, da parte del concorrente, dei requisiti di qualificazione.
    Download Richiedi il documento
  • DURC – REGOLARIZZAZIONE SUCCESSIVA IN SEDE DI GARA - IRRILEVANZA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’Adunanza Plenaria ritiene che la regola del previo invito alla regolarizzazione non trovi applicazione nel caso di DURC richiesto dalla stazione appaltante ai fini della verifica delle dichiarazioni rese dall’impresa. L’istituto dell’invito alla regolarizzazione può operare solo nei rapporti tra impresa ed Ente previdenziale, ossia con riferimento al DURC chiesto dall’impresa e non anche al DURC richiesto dalla stazione appaltante per la verifica della veridicità dell’autodichiarazione.
    Download Richiedi il documento
  • VERIFICA REQUISITI OPERATORI SORTEGGIATI - INAPPLICABILITA’ SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il soccorso istruttorio ed il subprocedimento di verifica a campione dei requisiti del concorrente, rispettivamente ex artt. 48, co. 1 e 38, co. 2bis del D.lgs 163/2006, sono istituti radicalmente distinti. Il primo consente di integrare e regolarizzare quei documenti, incluse le dichiarazioni, che devono essere allegate all’offerta. Il secondo, invece, entro un termine perentorio impone ai concorrenti sorteggiati di dimostrare quanto affermato in sede di dichiarazione. Pertanto, il soccorso istruttorio non può essere utilizzato anche all’interno di questo subprocedimento.
    Download Richiedi il documento
  • TRASPORTO SANITARIO – ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO - AFFIDAMENTO DIRETTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La sentenza della Corte di Giustizia UE 11 dicembre 2014, C-113/13, legittima l’affidamento diretto e prioritario dei servizi di trasporto sanitario di urgenza ed emergenza alle associazioni di volontariato, nella misura in cui ciò realizza i principi europei di universalità, solidarietà ed efficienza economica. Tale limitazione è giustificata dal diverso statuto normativo di queste associazioni rispetto alle cooperative sociali, che impedisce la realizzazione di qualsiasi vantaggio economico dalla gestione del servizio. La validità della modalità di assegnazione del servizio deve intendersi estesa anche al trasporto sanitario ordinario (Cons. St., sez. III, n.3615 del 2016, cit.).
    Download Richiedi il documento
  • DURC – COMPENSAZIONE CREDITI NEI CONFRONTI PP.AA. – OPERATORE DEVE ATTIVARSI E CHIEDERE “DURC IN COMPENSAZIONE”
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella peculiare ipotesi di rilascio del DURC a fronte di crediti da compensare nei confronti di amministrazioni pubbliche, è onere della parte interessata allegare la sussistenza del credito nonché chiedere agli enti competenti il rilascio del DURC “in compensazione”.
    Download Richiedi il documento
  • DETERMINATEZZA OGGETTO CONTRATTO AVVALIMENTO - DETERMINABILE DAL TENORE COMPLESSIVO DEL DOCUMENTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il contratto di avvalimento non sarà nullo se il proprio oggetto pur non essendo puntualmente determinato sia tuttavia agevolmente determinabile dal tenore complessivo del documento in applicazione degli artt. 1346, 1363 e 1367 cod. civ..
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTO DI AVVALIMENTO - VINCOLO PUNTUALE ED UNIVOCO AL PRESTITO DEI REQUISITI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il contratto di avvalimento non può risolversi nella indeterminata e tautologica ripetizione letterale della formulazione lessicale della disposizione legislativa di riferimento, ma esige la declinazione negoziale di un vincolo puntuale ed univoco al “prestito” dei requisiti organizzativi, tecnici o finanziari di cui difetta l’impresa ausiliata per la partecipazione alla procedura.
    Download Richiedi il documento
  • OMESSA SOTTOSCRIZIONE OFFERTA TECNICA – ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Va escluso il concorrente il quale abbia omesso la sottoscrizione dell'offerta tecnica, mentre la mancata esplicita previsione nella lex specialis di tale carenza tra le cause di esclusione è irrilevante trattandosi di mancanza di un elemento essenziale dell'offerta.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA RICHIESTA INDICAZIONE ONERI DI SICUREZZA NELLA LEX SPECIALIS DI GARA - VALUTAZIONE IN SEDE DI VALUTAZIONE ANOMALIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Illegittima l’esclusione della ricorrente che abbia omesso l'indicazione degli oneri di sicurezza; il giudice dispone la riammissione in gara e l’apertura del sub-procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • INCARICO INCONFERIBILE - NULLITA' DEL CONFERIMENTO DELL'INCARICO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Spetta solo ed esclusivamente al RPC dell’ente, e non anche all’Anac, il potere di dichiarare la nullità di un incarico ritenuto inconferibile ed assumere le conseguenti determinazioni.
    Download Richiedi il documento
  • FISSAZIONE REQUISITI DI PARTECIPAZIONE - DISCREZIONALITA' STAZIONE APPALTANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le stazioni appaltanti hanno il potere di fissare nella lex specialis parametri di capacità tecnica dei partecipanti e requisiti soggettivi specifici di partecipazione attraverso l'esercizio di un'ampia discrezionalità, fatti salvi i limiti imposti dai principi di ragionevolezza e proporzionalità.
    Download Richiedi il documento
  • SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In considerazione della possibilità offerta al concorrente in gara di sanare eventuali mancanze o incompletezze nelle proprie dichiarazioni, da tali omissioni non può derivare un’automatica causa di esclusione dalla procedura selettiva.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALE - MANCATA INDICAZIONE - NO ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mancata indicazione degli oneri di sicurezza aziendale per le gare bandite anteriormente all’entrata in vigore del Dlgs. 50/2016 non determina l’esclusione automatica della ditta.
    Download Richiedi il documento
  • SICUREZZA SUL LAVORO – VIOLAZIONE – DEFINITIVO ACCERTAMENTO – OMESSA DICHIARAZIONE – ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il definitivo accertamento della violazione di stampo lavoristico, la sua oggettiva gravità e la mancata menzione nell’ambito delle dichiarazioni ex art. 38 d.lgs. 163/06 sono tutte circostanze che depongono nel senso della necessaria esclusione dalla gara di appalto.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA INDICAZIONE DEGLI ONERI DI SICUREZZA - VECCHIA NORMATIVA DLGS 163/2006- SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Per le gare bandite anteriormente all’entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, in caso di mancata indicazione degli oneri di sicurezza non espressamente previsto dal bando di gara presuppone obbligo di ricorso al soccorso istruttorio.
    Download Richiedi il documento
  • SOCIETÀ PUBBLICHE E DISMISSIONI DELLE PARTECIPAZIONI
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Legittimamente, gli enti locali devono dismettere le partecipazioni non più ritenute strategiche nelle società. Queste ultime, tuttavia, a seguito di più gare andate deserte per l’alienazione, dovrebbero liquidare la quota al socio pubblico.
    Download Richiedi il documento
  • DIFFORMITA' ESSENZIALI NELL'OFFERTA TECNICA - LIMITI ALL'ESCLUSIONE DALLA GARA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Le difformità essenziali nell'offerta tecnica legittimano l'esclusione dell’impresa dalla gara, in quanto c'è un obbligo di rispetto delle caratteristiche tecniche minime previste nel progetto o nel capitolato posto a base della selezione.
    Download Richiedi il documento
  • GIUSTIFICAZIONI PRODOTTE OLTRE I TERMINI - TERMINE SOLLECITATORIO E NON PERENTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La ditta aggiudicataria che fornisce le proprie giustificazione oltre il termine a tal fine stabilito è ammessa, perché il termine ha natura meramente sollecitatoria e mai perentoria.
    Download Richiedi il documento
  • SOTTOSCRIZIONE POSTUMA CONTRATTO AVVALIMENTO - SOCCORSO ISTRUTTORIO - NON AMMESSO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    In caso di contratto di avvalimento firmato dopo la scadenza del termine di presentazione delle offerte non è possibile applicare il soccorso istruttorio pertanto la ditta va esclusa.
    Download Richiedi il documento
  • COMMISSIONE AGGIUDICATRICE – AMPIA DISCREZIONALITÀ – LIMITI SINDACATO GIURISDIZIONALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La Commissione aggiudicatrice, chiamata ad individuare l'offerta più vantaggiosa mediante l'attribuzione di punteggi ai diversi elementi della stessa, gode di ampia discrezionalità, che non può essere oggetto di sindacato giurisdizionale se è in linea con i criteri predefiniti nella lex specialis e non presenta macroscopiche irrazionalità ed incongruenze.
    Download Richiedi il documento
  • AZIONE DI RISARCIMENTO DEL DANNO – FASE ESECUTIVA - GIURISDIZIONE ORDINARIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il risarcimento del danno non è una materia di giurisdizione esclusiva ma solo uno strumento di tutela ulteriore rispetto a quello demolitorio. Non può quindi farsi applicazione del comma sesto dell’art. 30 c.p.a., secondo il quale «Di ogni domanda di condanna al risarcimento di danni per lesioni di interessi legittimi o, nelle materie di giurisdizione esclusiva, di diritti soggettivi conosce esclusivamente il giudice amministrativo», in quanto nel caso in esame non vi è lesione di interessi legittimi e la nozione di giurisdizione esclusiva riguarda le sole “procedure di affidamento” degli appalti.
    Download Richiedi il documento
  • SEDUTE COMMISSIONE AGGIUDICATRICE - PRINCIPIO CONCENTRAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle procedure di aggiudicazione di appalti pubblici le garanzie di imparzialità, pubblicità, trasparenza e speditezza dell’azione amministrativa postulano che la valutazione delle offerte debba esaurirsi in una sola seduta della Commissione di gara. La deroga a tale principio è ammessa solo in presenza di situazioni che impediscono obbiettivamente l’esaurimento di tutte le operazioni in una sola seduta e, comunque, alle condizioni di un intervallo temporale minimo tra le diverse riunioni e dell’adeguatezza delle modalità di conservazione dei plichi.
    Download Richiedi il documento
  • VARIAZIONE SUCCESSIVA AD AMMISSIONE, REGOLARIZZAZIONE O ESCLUSIONE OFFERTE - NON INCIDE SU CALCOLO MEDIE E SOGLIA ANOMALIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L’art. 38, co. 2 bis D.lgs 50/2016, dispone che ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per l'individuazione della soglia di anomalia. La norma va interpretata nel senso che l’amministrazione può agire in autotutela soltanto prima dell’atto di aggiudicazione definitiva.
    Download Richiedi il documento
  • PRODOTTI CON SPECIFICHE TECNICHE ANALOGHE A QUELLE RICHIESTE - FAVOR PARTECIPATIONIS (68)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La possibilità di ammettere, su valutazione della stazione appaltante, prodotti aventi specifiche tecniche analoghe a quelle richieste, risponde al principio del favor partecipationis. La stazione appaltante non può respingere un'offerta per il fatto che i prodotti e i servizi offerti non sono conformi alle specifiche indicate, se l'offerente prova, con qualsiasi mezzo idoneo ed in modo ritenuto soddisfacente dalla stazione appaltante stessa, che le soluzioni da lui proposte ottemperano in maniera equivalente ai requisiti definiti dalle specifiche.
    Download Richiedi il documento