Principali novità normative e giuridiche sugli Appalti Pubblici mese di ottobre

  • LINEE GUIDA NR. 3 ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - RUP (31)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Linee guida n. 3 di attuazione del d.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 recanti "nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalto e concessioni", aggiornate al d.Lgd. 56/2017 con deliberazione del consiglio n. 1007 dell’11 ottobre 2017, in vigore dal 22 novembre 2017.
    Download Richiedi il documento
  • LINEE GUIDA NR. 6 ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - ILLECITO PROFESSIONALE (80.5.C.)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Linee guida attuative del nuovo codice degli appalti e delle concessioni: indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. C del codice, aggiornate al d.Lgs. 56/2017 ed approvate con deliberazione del consiglio n. 1008 dell'11 ottobre 2017, in vigre dal 22 novrembre 2017.
    Download Richiedi il documento
  • ALBO GESTORI AMBIENTALI - REQUISITO PARTECIPAZIONE - LEGITTIMA RICHIESTA REFERENZE BANCARIE (86.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La clausola dei bandi di gara che prevede la produzione di idonee referenze bancarie non può considerarsi quale requisito rigido, stante la necessità di contemperare l'esigenza della dimostrazione dei requisiti partecipativi con il principio della massima partecipazione alle gare di appalto. La previsione della lex specialis che prevede il requisito di iscrizione all’albo gestori ambientali quale requisito di partecipazione e non di esecuzione è conforme all’orientamento consolidato formatosi sulla questione.
    Download Richiedi il documento
  • ALBO GESTORI AMBIENTALI - REQUISITO PARTECIPAZIONE - LEGITTIMA RICHIESTA REFERENZE BANCARIE (86.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La clausola dei bandi di gara che prevede la produzione di idonee referenze bancarie non può considerarsi quale requisito rigido, stante la necessità di contemperare l'esigenza della dimostrazione dei requisiti partecipativi con il principio della massima partecipazione alle gare di appalto. La previsione della lex specialis che prevede il requisito di iscrizione all’albo gestori ambientali quale requisito di partecipazione e non di esecuzione è conforme all’orientamento consolidato formatosi sulla questione.
    Download Richiedi il documento
  • ALBO GESTORI AMBIENTALI - REQUISITO PARTECIPAZIONE - LEGITTIMA RICHIESTA REFERENZE BANCARIE (86.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La clausola dei bandi di gara che prevede la produzione di idonee referenze bancarie non può considerarsi quale requisito rigido, stante la necessità di contemperare l'esigenza della dimostrazione dei requisiti partecipativi con il principio della massima partecipazione alle gare di appalto. La previsione della lex specialis che prevede il requisito di iscrizione all’albo gestori ambientali quale requisito di partecipazione e non di esecuzione è conforme all’orientamento consolidato formatosi sulla questione.
    Download Richiedi il documento
  • COMPENSO PROGETTISTI - OBBLIGO DETERMINAZIONE IN SEDE DI GARA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non appare conforme la determinazione del corrispettivo da porre a base di gara in quanto non è stato evidenziato nella documentazione di gara, il procedimento adottato per il calcolo dei compensi, inteso come elenco dettagliato delle prestazioni e dei relativi corrispettivi.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERIO DEL MINOR PREZZO - PARAMETRI (95.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Nel criterio di aggiudicazione del minor prezzo, viene valutata la sola convenienza economica, senza alcuna valutazione di fattori qualitativi.
    Download Richiedi il documento
  • DIRETTORE LAVORI E DIRETTORE OPERATIVO (101.2 - 101.3)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    I compiti e le funzioni di direzione dei lavori devono essere attribuiti ad un solo soggetto, mentre i direttori operativi e gli ispettori di cantiere collaborano con il direttore dei lavori nel vigilare sulla corretta esecuzione dei lavori.
    Download Richiedi il documento
  • REQUISITI PARTECIPAZIONE - RICHIESTA ISO - AMMESSA SE COLLEGATA OGGETTO DEL CONTRATTO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non è sproporzionato richiedere certificazioni riferite specificamente all’attività oggetto del bando di gara; non appare logico, tuttavia, richiedere la certificazione iso 9001/2008 per il settore it29a.001, riferito al “commercio all’ingrosso, al dettaglio e intermediari del commercio” e quindi non pertinente con l’oggetto dell’affidamento
    Download Richiedi il documento
  • SERVIZI TECNICI DI INGEGNERIA - OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA – DISCREZIONALITÀ TECNICO-AMMINISTRATIVA- ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO NUMERICO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Il sindacato giurisdizionale sui contenuti e sugli esiti di valutazione delle offerte tecniche, tipiche espressioni di discrezionalità tecnico-amministrativa, è consentito unicamente in casi di abnormità, sviamento e manifesta illogicità.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTA - ERRORI DI SCRITTURAZIONE E DI CALCOLO - EFFETTI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Le offerte di gara contenenti eventuali errori di scritturazione e di calcolo, possono essere rettificate a condizione che si possa pervenire con ragionevole certezza alla effettiva volontà del dichiarante.
    Download Richiedi il documento
  • DIRETTORE LAVORI E DIRETTORE OPERATIVO (101.2 - 101.3)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    I compiti e le funzioni di direzione dei lavori devono essere attribuiti ad un solo soggetto, mentre i direttori operativi e gli ispettori di cantiere collaborano con il direttore dei lavori nel vigilare sulla corretta esecuzione dei lavori.
    Download Richiedi il documento
  • MANCATA COMPROVA REQUISITI - LEGITTIMA L'ESCLUSIONE DALLA GARA (86.4)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E' legittima l'esclusione dell'operatore economico che non abbia prodotto alcun documento dal quale possa evincersi il possesso del requisito della capacità economica - finanziaria, né abbia esplicitato fondati motivi per i quali non sia stato in grado di presentare referenze richieste.
    Download Richiedi il documento
  • CLAUSOLE BANDO NON CONFORMI AI PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI APPALTI PUBBLICI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non sono conformi ai principi generali in tema di appalti pubblici le clausole del bando che richiedano l'iscrizione all’albo gestori ambientali solo quale requisito di esecuzione e non anche di partecipazione, la previsione di produrre due referenze bancarie, il divieto indiscriminato al subappalto.
    Download Richiedi il documento
  • CASI DI INAPPLICABILITA' DELL'ART. 12 D.Lgs 39/2013
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Negli enti di diritto privato in controllo pubblico, l’art. 12 del d.Lgs. N. 39/2013 sull'incompatibilità delle cariche non trova applicazione.
    Download Richiedi il documento
  • ERRONEA APPLICAZIONE METODO CALCOLO ANOMALIA ART. 97 COMMA II LET. B (97.2)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La commissione non ha applicato correttamente il metodo sorteggiato (art. 97, comma 2, lett. B), e comma 8, d.Lgs. N. 50/2016 ) in quanto non prevede che la media dei ribassi sia incrementata dello scarto medio dei ribassi che superano detta media.
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTO AVVALIMENTO - CLAUSOLE LIMITATIVE -SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Vizia il contratto di avvalimento e il conseguente impegno verso la stazione appaltante la clausola di limitazione della responsabilità riferita ai “soli requisiti di cui è carente l’impresa ausiliata”, che però determina soccorso istruttorio non essendo inficiato il possesso dei requisiti.
    Download Richiedi il documento
  • LIVELLO DI PROGETTAZIONE - COMPETE ALLA PA LA SCELTA (23.2)
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Spetta alla stazione appaltante, valutare se i servizi che intende affidare presentano o meno le caratteristiche indicate dall’art. 23, comma 2 del d.Lgs. 50/2016 e s.M.I.
    Download Richiedi il documento
  • REQUSIITI DI PARTECIPAZIONE - DEVONO ESSERE POSSEDUTI DA TUTTI I COMPONENTI RTI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Non è consentita l’ammissione del concorrente che partecipando in rti, risulti sprovvisto del possesso dei requisiti richiesti in capo a tutte le imprese che lo compongono.
    Download Richiedi il documento
  • ANNOTAZIONE CASELLARIO INFORMATICO - DECORSO TERMINE - NO OBBLIGO DICHIARARLA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    L’annotazione in questione ha perso la propria efficacia in quanto intervenuta nell’anno 2006 e quindi deve intendersi tamquam non esset, in vista dell’attuale regime normativo dell’art. 80 dlgs 50/2016.
    Download Richiedi il documento
  • CALCOLO SOGLIA DI ANOMALIA - OFFERTE CON IDENTICO RIBASSO
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    E’ illegittimo accorpare due offerte aventi il medesimo ribasso posizionate all’interno dell’ “ala” dei massimi ribassi.
    Download Richiedi il documento
  • INDICAZIONE CATEGORIE DI QUALIFICAZIONE SOA
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    La stazione appaltante ha l'obbligo di individuare la categoria prevalente e le categorie scorporabili di importo superiore al dieci per cento, ai fini della qualificazione alla procedura di affidamento.
    Download Richiedi il documento
  • PROFESSIONALIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI
    Tipo Documento: PRASSI
    Descrizione:
    Raccomandazione della commissione europea relativa alla professionalizzazione degli appalti pubblici.
    Download Richiedi il documento
  • CRITERI AMBIENTALI MINIMI PER SERVIZI DI PROGETTAZIONE E LAVORI (34)
    Tipo Documento: NORMATIVA
    Descrizione:
    Pubblicati i criteri ambientali minimi per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici, in vigore dall'11 novembre 2017.
    Download Richiedi il documento
  • PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO - OPERATORE ECONOMICO DEL SETTORE - LEGITTIMAZIONE AD IMPUGNARE PROVVEDIMENTO DI AFFIDAMENTO A TRATTATIVA PRIVATA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Un operatore economico del settore è legittimato ad impugnare il provvedimento di affidamento a trattativa privata.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE IMMEDIATA: ESCLUSA NELL'IPOTESI DI CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DEL MASSIMO RIBASSO.
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Deve ritenersi inammissibile l'impugnazione immediata della clausola del bando di gara che prevede, quale criterio di aggiudicazione prescelto, quello del massimo ribasso.
    Download Richiedi il documento
  • RUP - NON INCOMPATIBILITA’ CON COMMISSIONE DI GARA (77.4)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    A seguito della modifica intervenuta con il dlgs 19 aprile 2017, n. 56, la nuova formulazione dell’articolo77, comma 4, dlgs n. 50 del 2016 (in vigore dal 20 maggio 2017), si esclude la figura del rup dalla generale incompatibilità prevista nel medesimo comma 4, prevedendo ora al contrario che la nomina del rup a membro delle commissioni di gara è valutata con riferimento alla singola procedura.
    Download Richiedi il documento
  • QUALIFICAZIONE NELLA SCORPORABILE OG11 - LIMITI AL SUBAPPALTO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    E' legittima la prescrizione del possesso dell’attestazione soa nella categoria scorporabile OG11 in misura non inferiore al 70%, viste le peculiarità della fattispecie, a prescindere dalla possibilità di ricorrere al subappalto per tali lavori, quale che ne sia la misura consentita.
    Download Richiedi il documento
  • UTILE APPARENTEMENTE MODESTO - PUÒ COMPORTARE UN VANTAGGIO IMPORTANTE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Un utile esiguo può essere un elemento favorevole per l'impresa in termini di prestigio, specie se è avvenuta l'aggiudicazione e la buona riuscita di un appalto importante.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO – PROGETTISTA INDICATO - RIMESSIONE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Deve essere rimessa alla corte di giustizia dell'ue la questione se sia compatibile con l'art. 48 direttiva ce 31 marzo 2004, n. 18, una norma come quella di cui all'art. 53, c. 3, d.Lgs. 16 aprile 2006, n. 163, che ammette alla partecipazione un'impresa con un progettista "indicato" il quale ultimo, a sua volta, non essendo concorrente, non può ricorrere all'istituto dell'avvalimento.
    Download Richiedi il documento
  • REGOLARITA’ CONTRIBUTIVA - REGOLARIZZAZIONI POSTUME - LEGITTIMA ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    È legittima l’ esclusione dalla gara per durc irregolare alla data di partecipazione in quanto non sono ammesse le regolarizzazioni postume.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE ANOMALE - ESCLUSIONE AUTOMATICA - FACOLTA' ECCEZIONALE PREVISTA DAGLI ATTI DI GARA (97.8)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Anche nel nuovo sistema delineato dall’articolo 97, comma 8, del decreto legislativo n. 50 del 2016 la facoltà di contemplare ipotesi di esclusione automatica delle offerte anomale - e a prescindere da qualunque verifica in concreto circa l’effettiva sostenibilità delle offerte stesse - rappresenti una facoltà eccettuale che deve pertanto risultare da inequivoche disposizioni della legge di gara.
    Download Richiedi il documento
  • COSTO DEL LAVORO - INDICAZIONE VALORI INFERIORI ALLE TABELLE MINISTERIALI - NO EX SE OFFERTA ANOMALA
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nella valutazione dell’offerta economica, con riferimento al costo del lavoro, l’indicazione di valori inferiori alle tabelle ministeriali non comporta ex se carattere anomalo dell’offerta.
    Download Richiedi il documento
  • IMPUGNAZIONE ESITO CONTROLLO REQUISITI - NON PUÒ COSTITUIRE UNA REMISSIONE IN TERMINI PER LA TUTELA DELL'INTERESSE ALL'AGGIUDICAZIONE NON TEMPESTIVAMENTE FATTO VALERE CONTRO L'ATTO DI AGGIUDICAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    L'impugnazione contro l'esito del controllo non può, comunque, costituire una remissione in termini per la tutela dell'interesse all'aggiudicazione non fatto valere a tempo debito. In ogni caso, la fase di verifica del possesso dei requisiti in capo all'aggiudicatario può formare oggetto di contestazione solo per vizi propri e non può dar luogo all'emersione di contestazioni che dovevano essere fatte valere contro l'atto di aggiudicazione.
    Download Richiedi il documento
  • AVVALIMENTO – PROGETTISTA INDICATO EX ART. 53, D.LGS. N. 163 DEL 2006 – POSSIBILITÀ DI RICORRERE ALL’AVVALIMENTO – RIMESSIONE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA UE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Va rimessa alla corte di giustizia la questione se sia compatibile con l’art. 48 direttiva ce 31 marzo 2004, n. 18 una norma come quella di cui all’art. 53, comma 3, d.Lgs. 16 aprile 2006, n. 163, che ammette alla partecipazione un’impresa con un progettista “indicato” il quale ultimo, a sua volta, non essendo concorrente, non può ricorrere all’istituto dell’avvalimento.
    Download Richiedi il documento
  • ALBO GESTORI AMBIENTALI - REQUISITO PARTECIPAZIONE - LEGITTIMA RICHIESTA REFERENZE BANCARIE (86.4)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La clausola dei bandi di gara che prevede la produzione di idonee referenze bancarie non può considerarsi quale requisito rigido, stante la necessità di contemperare l'esigenza della dimostrazione dei requisiti partecipativi con il principio della massima partecipazione alle gare di appalto. La previsione della lex specialis che prevede il requisito di iscrizione all’albo gestori ambientali quale requisito di partecipazione e non di esecuzione è conforme all’orientamento consolidato formatosi sulla questione.
    Download Richiedi il documento
  • TASSATIVITÀ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE - LEGALIZZAZIONE SOTTOSCRIZIONE FIDEIUSSORE - OBBLIGO FORMALE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il principio di tassatività delle cause di esclusione deve essere inteso come correttivo per esclusioni derivanti da violazioni puramente formali e che pertanto sono in contrasto con le esigenze di ordine imperativo di massima concorrenzialità delle procedure di gara. E tra gli oneri formali ingiustificatamente aggravatori a carico dei concorrenti può essere incluso anche quello della legalizzazione della sottoscrizione apposta dal fideiussore che rilascia la cauzione provvisoria ai sensi dell'art. 75 d.Lgs. N. 163 del 2006.
    Download Richiedi il documento
  • TASSATIVITÀ DELLE CLAUSOLE DI ESCLUSIONE - MANCATO POSSESSO DEL TITOLO DI STUDIO - ILLEGITTIMA ESLCUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nell'ambito di una gara di affidamento di servizi infermieristici, il mancato possesso del titolo di studio previsto dall' art. 6, co. 4, l. 43/2006, non può essere considerato causa di esclusione per mancanza di un requisito soggettivo/specifica tecnica minima richiesta dal bando. Diversamente si violerebbe il principio della tassatività delle cause di esclusione, stabilito dall'art. 46, co. 1-bis d.L.Vo 163/06 che è chiaramente ispirato al principio del favor partecipationis: il disposto dell'art. 6, l. 43/06 citato, ha natura cogente solo per le aziende pubbliche che applicano il ccnl comparto sanità pubblica, ciò che non riguarda i concorrenti in gara in quanto organizzazioni/strutture sanitarie e socio-sanitarie private.
    Download Richiedi il documento
  • TASSATIVITÀ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE - RISPETTO DEGLI STANDARD DI QUALITÀ - INOSSERVANZA - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il rispetto degli standard di qualità previsti per una specifica procedura di affidamento da parte di una stazione appaltante costituisce un adempimento alle prescrizioni previste dal codice ai sensi dell'art. 46, comma 1-bis, d.Lgs. N. 163 del 2006, e precisamente previsto dall' art. 43, la cui mancanza legittima l'esclusione dalla gara.
    Download Richiedi il documento
  • NIENTE SOCCORSO ISTRUTTORIO PER DICHIARAZIONI A SUPPORTO DELL’OFFERTA TECNICA (83.9)
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nel caso in cui il bando di gara esiga una dichiarazione su aspetti “qualitativi” dell’offerta tecnica - da “autocertificare/autodichiarare” - le eventuali carenze devono essere configurate in termini di irregolarità essenziali non sanabili con il soccorso istruttorio integrativo (art. 83, comma 9 del codice) in quanto afferenti direttamente le offerte.
    Download Richiedi il documento
  • CARATTERE NON ECCEZIONALE DEGLI AFFIDAMENTI IN HOUSE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il collegio ha confermato il venir meno del principio della eccezionalità del modello in house per la gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica.
    Download Richiedi il documento
  • ACCESSO AGLI ATTI - INTERESSE CONCRETO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Il vaglio dell’amministrazione sull’istanza di accesso è per costante giurisprudenza limitato in un perimetro ristretto dalla legge e non contempla alcuna valutazione dell’utilizzo che il privato intenda fare del documento.
    Download Richiedi il documento
  • CONTRATTO AVVALIMENTO - OBBLIGO SPECIFICAZIONE RISORSE E MEZZI MESSI A DISPOSIZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Nelle gare pubbliche non può ritenersi valido ed efficace il contratto di avvalimento che si limiti ad indicare genericamente che l’impresa ausiliaria si obbliga nei confronti della concorrente a fornirle i propri requisiti e a mettere a sua disposizione le risorse necessarie, di cui essa è mancante, per tutta la durata dell’appalto, senza precisare in cosa consistano materialmente tali risorse.
    Download Richiedi il documento
  • OFFERTE ANOMALE - MODIFICHE GIUSTIFICAZIONI - AMMESSE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Non sono a priori inammissibili modifiche delle giustificazioni ovvero giustificazioni sopravvenute, poiché la valutazione dell’offerta si fonda su stime previsionali e dunque su apprezzamenti e valutazioni implicanti un ineliminabile margine di opinabilità ed elasticità.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE SEPARATA NELL’OFFERTA ECONOMICA - REGOLARIZZAZIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mancata indicazione separata nell’offerta economica degli oneri di sicurezza aziendali nelle gare indette anteriormente all’entrata in vigore del dlgs. 50/2016 determina la regolarizzazione.
    Download Richiedi il documento
  • CERTIFICATI RILASCIATI DA ORGANISMI INDIPENDENTI - PROVE ALTERNATIVE - AMMESSE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    le pa ammettono altre prove relative all’impiego di misure equivalenti di garanzia della qualità, qualora gli operatori economici interessati non avessero la possibilità di ottenere tali certificati entro i termini richiesti per motivi non imputabili agli stessi operatori economici, a condizione che gli operatori economici dimostrino che le misure di garanzia della qualità proposte soddisfano le norme di garanzia della qualità richieste
    Download Richiedi il documento
  • ONERI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE NELL’OFFERTA - ESCLUSIONE
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    La mancata indicazione nell’offerta degli oneri sicurezza aziendali determina immediata esclusione.
    Download Richiedi il documento
  • PROVVEDIMENTO DI CONFERMA - VALORE INNOVATIVO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Solo in presenza di un provvedimento amministrativo meramente confermativo non è necessaria una specifica impugnativa giudiziale e il ricorso continua ad essere rivolto avverso l’originario provvedimento
    Download Richiedi il documento
  • CARENZA DICHIARAZIONE REQUISITI GENERALI - SOCCORSO ISTRUTTORIO
    Tipo Documento: GIURISPRUDENZA
    Descrizione:
    Alla luce del dominante principio di tassatività delle cause di esclusione di cui all'art. 46, comma 1 bis, d.lgs. n. 163 del 2006, che preclude interpretazioni analogiche in danno, la mancata previsione nel bando di gara preclude l'automatismo dell'esclusione. Così in caso di cessione di azienda, in relazione all'obbligo di dichiarazione dei requisiti di moralità, il bando non richieda in termini espressi e specifici anche in relazione alla cessione del ramo d'azienda, l'eventuale omessa presentazione, non può essere considerata causa di esclusione automatica del concorrente.
    Download Richiedi il documento
  • ONERI DI SICUREZZA AZIENDALI - MANCATA INDICAZIONE - NO IMMEDIATA ESCLUSIONE
    Tipo Documento:
    Descrizione:
    La mancata indicazione da parte del concorrente ad una gara d’appalto degli oneri di sicurezza interni alla propria offerta non consente l’esclusione automatica di quest’ultima, senza il previo soccorso istruttorio, tutte le volte in cui non sussista incertezza sulla congruità dell’offerta stessa.
    Download Richiedi il documento